Un pareggio nel recupero salva il Savoia che però perde posto play-off

Mancano ancora due turni e tutto potrebbe ancora succedere, alla ripresa del campionato, il Savoia incontrerà il Granata al Vallefuoco

386

Ci risiamo, gira e rigira, ogni tanto, anche a distanza di anni, ci ritroviamo il Nardò a darci problemi, ma stavolta è andata meglio. Non abbiamo perso, anche se due volte sotto e due volte s’è rimontato, dando prova di un grande carattere.

Stavolta non c’è stato un Nedi, come al Flaminio negli anni 60, ma un Kyeremateng che al 70° porta in vantaggio i granata pugliesi, poi Diakite dopo poco, riporta la situazione in parità: finita? No, ancora Kyeremateng, riporta il Nardò avanti sul 2 a 1 a partita quasi finita… ma esiste il recupero. Ausiello passa a Cacace al 96° e si chiude sul 2 a 2.

Nel frattempo, arriva la vittoria della Fidelis Andria che batte allo Scudieri la pur volenterosa Sarnese, inguaiando un’altra campana e scavalcando il Savoia per la differenza reti.

Mancano ancora due turni e tutto potrebbe ancora succedere, alla ripresa del campionato, il Savoia incontrerà il Granata al Vallefuoco, mentre la Fidelis Andria se la giocherà col Gravina, che oggi ha dato 4 palloni al Nola.

Tutto ancora in gioco, per la gioia di quasi tutti coloro che portano dentro, quella maglia bianca che da 111 anni regala loro tante gioie e sofferenze.

E mò verimmo….

Ernesto Limito