I gialloblù in Serie B dopo un campionato condotto da capolista

Alla fine l'invasione di campo della tifoseria festante sulle note di “We are the Champions”

439

La Juve Stabia torna in serie B dopo cinque anni, sono le ore 16:26 del 20 aprile 2019. Il trionfo stabiese arriva dopo una partita suspense contro una Vibonese gagliarda e mai doma.

I gialloblù la spuntano dopo un campionato condotto da capolista sbaragliando avversari quotati come Trapani, Catanzaro e Catania. È un successo del gruppo condotto da Fabio Caserta e dalla dirigenza con il patron Manniello, Filippi, Polito ed Improta. Match winner ancora la bandiera Mezavilla che segna il gol che vale la B.

Juve Stabia con il 4-3-3 con Mezavilla a centrocampo al posto di Mastalli e Elia in attacco al posto dello squalificato Canotto. Vibonese con il 4-3-1-2 con Taurino dietro le punte Bubas e Allegretti.

Parte a spron battuto la Juve Stabia con una combinazione in area avversaria Carlini-Elia che di testa impegna Mengoni nella deviazione in angolo.

Il “Romeo Menti” è infuocato e fa la sua parte spingendo la compagine di casa che passa con Paponi al 10’, che trasforma un rigore assegnato per fallo dell’ex Obodo su Vitiello.

La Vibonese è comunque propositiva e gioca con la leggerezza della squadra che non ha nulla da perdere. La squadra calabrese è aggressiva, alza il baricentro e costringe gli stabiesi a stare dietro e a ripartire in contropiede. I campani sembrano quasi assaliti dalla paura di vincere e non riescono a trovare il bandolo della matassa. La Vibonese ci prova al 22’ con tiro da fuori di Maciucca.

Al 29’ Bubas mette i brividi alla difesa stabiese con una girata in area su cross da sinistra. La Vibonese pareggia al 31’ su rigore con Bubas, assegnato per fallo di Branduani sulla stessa punta. Il portiere era uscito in scivolata sul pericoloso attaccante, defilato sulla destra,dopo un alleggerimento sbagliato di Melara. Al 33’ annullato un gol di Mezavilla per offside. La Vibonese non si ferma e al 37’ Collodel centra la traversa con un tiro da fuori. La Juve Stabia fallisce il raddoppio al 40’ di testa con Elia in area dopo break stabiese. Si rianimano i gialloblù che al 40’ con Paponi hanno una grande occasione in area con Mengoni che sventa. Nel finale palo di Elia che penetra in area dopo sgroppata sulla sinistra e destro a giro sfortunato.

Le emozioni a go-go continuano nella ripresa con il vantaggio della Juve Stabia al 2’. Azione sulla destra con Melara che scarica a centro area per Mezavilla che insacca di destro. È la Juve Stabia che vola ora: al 6’ Germoni impegna severamente Mengoni con tiro dal limite. La Vibonese che ha speso molto nel primo tempo ora sembra stanca. Al 23’ Mengoni si supera su punizione di Calò da sinistra e ancora su Paponi in giravolta in area al 25’. Gli ultimi minuti sono giocati sul filo dei nervi considerando anche il successo contemporaneo del Trapani contro il Rende. Alla fine l’invasione di campo della tifoseria festante sulle note di “We are the Champions”.