Castellammare, ripristino della legalità: ecco il “pattuglione”

"Ho chiesto alla polizia municipale di organizzare oggi un 'pattuglione' per il contrasto alla sosta selvaggia e il ripristino della legalità su tutto il territorio cittadino"

“Ripristinare la quotidianità, la normalità, il vivere civile. È questo il compito che ci siamo dati e lo spirito con cui questa mattina siamo scesi in strada, tra la gente, anche sul luogo del tristemente noto ‘falò della vergogna’ che a dicembre consegnò la nostra città alle cronache nazionali”. Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.




“Ho chiesto alla polizia municipale di organizzare oggi un ‘pattuglione’ per il contrasto alla sosta selvaggia e il ripristino della legalità su tutto il territorio cittadino. – prosegue il sindaco Cimmino – Oltre 100 sanzioni sono state elevate nei confronti dei trasgressori che hanno parcheggiato i loro veicoli in sosta vietata e degli esercenti che hanno occupato illegalmente il suolo pubblico. E circa un terzo dei verbali ha riguardato la sosta selvaggia in via Savorito, a due passi dalla piazza in cui fu realizzato l’indecente falò dell’Immacolata.

Sin dalle prime ore dell’alba, sono sceso in strada al fianco della polizia municipale, che ha proceduto ad effettuare un controllo su una vasta area del territorio cittadino con nove unità coordinate dal comandante Alfonso Mercurio e munite di due pattuglie e due motocicli. Il Pattuglione è partito da via Ponte Persica, attraversando i rioni Pioppaino, Annunziatella, Savorito, Petraro e San Marco fino al centro cittadino.




Continueremo a praticare la ‘tolleranza zero’ nei confronti di chi non rispetta le regole, sia nel centro cittadino sia nei quartieri che per troppi anni sono stati abbandonati al loro destino, consentendo alla malavita di sostituirsi alle istituzioni. L’impronta di questa amministrazione in materia di sicurezza e legalità deve rappresentare una garanzia per gli stabiesi.

E il pattuglione non sarà un fenomeno isolato, – conclude il sindaco Cimmino – ma sarà realizzato con frequenza anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, coinvolgendo tutte le strade della città. Nei rioni, così come nel centro cittadino, continueremo a far sentire la presenza dello Stato: lo meritano gli stabiesi, lo merita questa città che finalmente, dopo tanti anni bui, sta ripartendo”.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastellammare: al via il servizio di consulenza pediatrica
SuccessivoTrecase. Usura con tassi al 240% ed estorsione, 6 indagati
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.