Amalfi, stop ai bus non prenotati. Pugno duro della giunta comunale contro il caos

Il provvedimento dovrà essere applicato dalla società Amalfi Mobilità e dal Comando di Polizia Municipale, a cui è stato demandato il compito di disporre le modalità operative e tecniche di attuazione

215

I bus turistici potranno trovare posto negli stalli del parcheggio di Piazza Flavio Gioia solo se avranno effettuato l’obbligatoria prenotazione telematica mediante il sistema BusPass. Lo ha deciso la giunta comunale di Amalfi, guidata dal sindaco Daniele Milano, che, in attesa dell’emissione di misure urgenti da parte del Tavolo permanente istituito in Prefettura sui problemi della viabilità in Costiera, ha assunto con una propria delibera l‘importante decisione di vietare la sosta e la fermata nel centro di Amalfi agli autobus turistici privi di prenotazione. Una disposizione che punta anche a contingentare il numero di operazioni giornaliere di carico e scarico passeggeri consentite nelle aree a ciò dedicate dal Comune di Amalfi. Il provvedimento dovrà essere applicato dalla società Amalfi Mobilità e dal Comando di Polizia Municipale, a cui è stato demandato il compito di disporre le modalità operative e tecniche di attuazione.

«Il Comune di Amalfi ha deciso di passare all’azione – esordisce il sindaco di Amalfi, Daniele Milano – con l’adozione di un deliberato che tende a mitigare l’aggravio complessivo del carico di mezzi in circolazione, a cui concorrono numerosi fattori endogeni ed esogeni al territorio».

La decisione di consentire la sosta e la fermata ai soli bus prenotati si inserisce in un’ottica di contingentamento dei flussi veicolari e rappresenta un importante provvedimento volto alla tutela dell’ambiente, del paesaggio e dell’incolumità pubblica, tutti valori assoluti e primari riconosciuti dalla Costituzione.

«La Costiera Amalfitana patisce ormai da anni tutti i disagi connessi con l’enorme flusso di veicoli che giunge sul territorio attraversando la stretta Strada Statale 163, originariamente concepita come mulattiera – prosegue il primo cittadino di Amalfi, promotore peraltro della proposta di Ztl sul territorio della Costiera Amalfitana avallata peraltro dalla Regione Campania – E l’Amministrazione Comunale di Amalfi si è impegnata sin dal suo insediamento nella adozione di più azioni ed interventi volti a mitigare il fenomeno richiedendo, a più riprese, l’adozione di provvedimenti volti al contingentamento del flusso di traffico lungo la SS163 “Amalfitana” con l’accordo di tutti gli enti coinvolti per esposizione territoriale o per competenza, al fine di risolvere adeguatamente e strutturalmente il problema».

Nel deliberato sono richiamati gli interventi già assunti dall’amministrazione comunale in questi anni, tra cui l’innovazione tecnologica dei parcheggi comunali di Amalfi, in corso di realizzazione. Il nuovo sistema, attualmente già completato presso il garage in roccia Luna Rossa, consentirà – tra l’altro – di conoscere in tempo reale i posti auto/moto disponibili in Città e comunicarli all’esterno a mezzo app/web e con pannelli elettronici dislocati sul territorio. Per tale intervento, coerente con la proposta di ZTL territoriale, l’Amministrazione Comunale in carica ha investito la somma di 366mila euro da propri fondi di Bilancio.