Napoli: raid di camorra tra la folla, tre feriti

Non sarebbero gravi le condizioni di una donna, trasportata all'Ospedale "San Giovanni Bosco", gravi invece la condizioni di una bambina e di un uomo pregiudicato probabile bersaglio dei killer

38

Tre persone, tra la quali una bambina, sono state ferite a Napoli da colpi di arma da fuoco sparati tra la folla poco prima delle 17.30, all’angolo tra piazza Nazionale e via Acquaviva, periferia orientale.

 

La bambina di 4 anni è stata ferita gravemente. Un proiettile le ha attraversato i polmoni da destra a sinistra, senza però ledere il cuore. La piccola non è in pericolo di vita e si sta procedendo a stabilizzarla, in attesa dell’ intervento chirurgico.

Sono molto gravi le condizioni di uno dei tre feriti, Salvatore Nurcaro di San Giovanni a Teduccio,, un pregiudicato di 32 anni. La Polizia sta ricostruendo i suoi collegamenti. L’uomo è stato colpito da sei proiettili ed è stato trasportato all’ Ospedale “Loreto Mare”.

Tracce di sangue sono ancora visibili sui tavolini di un bar, dove forse l’ uomo è stato raggiunto dai proiettili.

A terra sono visibili numerosi bossoli di arma da fuoco. Non sarebbero gravi invece le condizioni di una donna, la nonna della bambina, ferita ad un gluteo e trasportata all’ Ospedale “San Giovanni Bosco”.