Volla, si è rotto il giocattolo Di Marzo? Aprea: “Urge un chiarimento politico”

Con un messaggio dal tenore tutt’altro che pacifico, il Presidente del Consiglio ha rinviato la conferenza dei capigruppo in vista del consiglio per approvare il Bilancio consuntivo

Stamattina, alle ore 9.00, a Volla doveva tenersi la conferenza dei capigruppo in vista del consiglio per approvare il Bilancio consuntivo. Una conferenza certamente importante in vista di questa scadenza.


Tuttavia, dopo una nota del Presidente del Consiglio Ivan Aprea (depositata anche agli atti dal Vicepresidente) la seduta è stata rinviata.

Il messaggio inviato da Aprea ai consiglieri ha un tenore tutt’altro che pacifico.
Ecco il messaggio di Aprea:

Ivan Aprea
Ivan Aprea

“Carissimi consiglieri comunali, egregi capigruppo, mio malgrado devo riferirvi l’impossibilità di poter essere presente domani in conferenza dei capigruppo non per questioni di salute, non per questioni tecniche, ma per questioni esclusivamente politiche che riguardano il mio ruolo all’interno dell’amministrazione e la mia credibilità politica rispetto all’opinione pubblica. Tali divergenze vengono sollevate all’alba dell’approvazione del bilancio consuntivo, questione non da poco, pertanto valuterò insieme al segretario la possibilità di far gestire i lavori della conferenza al vicepresidente nell’attesa che si possa giungere ad un definitivo chiarimento politico….”

Ovviamente non si sono fatte attendere le dichiarazioni dell’opposizione.

Sembrerebbe che alla base della dichiarazione ci sia anche la decisone di rinviare ulteriormente il Project Financing Termon.

Andrea Viscovo

Viscovo, infatti, afferma che “…l’amministrazione ha non pochi problemi, ivi compreso l’approvazione del project financing, spinto da una parte politica. Si tratta di un investimento di 8 milioni di euro che impegnerebbe il Comune per 20 anni e che non trova un consenso di tutti. Credo che queste frizioni, unitamente ad altre che magari non conosco, hanno portato il Presidente a prendere una posizione di scontro come avvenuto con il sottoscritto e con Guadagno in passato”.

Se queste sono le premesse avremo una calda estate politica.

Ivan Di Napoli