La stagione sta per finire, la testa è anche al mercato

Quali sono i possibili acquisti e cessioni del Napoli per il prossimo anno?

371

Mancano tre partite alla fine del campionato e nella scorsa giornata è stato conquistato matematicamente il secondo posto. Quindi la stagione del Napoli può dirsi già conclusa. Inevitabilmente da ora in poi si penserà anche (o soprattutto) al mercato.


È evidente che la rosa del Napoli ha bisogno di innesti di qualità per ridurre il divario dalla Juventus, che ora come ora appare incolmabile. E di conseguenza è necessario vendere degli elementi che hanno dimostrato di non essere all’altezza degli obiettivi azzurri. Questa stagione che sta volgendo al termine sembra essere stata finalizzata a questa analisi, con Ancelotti che ha praticato diverse volte un ampio turnover in modo da dare a tutti gli uomini la possibilità di mettere in evidenza il proprio valore e capire per quali settori del campo ricercare i nuovi innesti.

Nei giorni scorsi sembrava fatta per l’esterno offensivo Lozano, ma ora la trattativa sembra essersi complicata per vari fattori. La richiesta del PSV Eindhoven, detentore del cartellino, è di 40 milioni, cifra ritenuta eccessiva dalla dirigenza napoletana. Inoltre pare non convincano le condizioni fisiche del nazionale messicano. Ma ovviamente siamo soltanto agli inizi della trattativa e tutto può ancora succedere.

I ruoli nei quali si deve intervenire più in fretta sono le fasce difensive e il centrocampo. Per i terzini infatti nessuno dei quattro interpreti ha convinto appieno, ma se Malcuit ha evidenziato margini di miglioramento e per Ghoulam si attende che torni al 100% della sua forma, Hysaj e Mario Rui invece sono dati in partenza. A centrocampo si cerca un giocatore che possa ricoprire quel ruolo da regista, rimasto orfano di Hamsik, con Diawara inadatto a certi livello e con Fabián Ruiz che ha dato prova di essere migliore in un’altra posizione.

I primi nomi fatti sono quelli di Trippier e Veretout. Il ventottenne laterale inglese è valutato 30 milioni e il Tottenham intende percepire solo cash, senza contropartite tecniche (si era pensato ad un inserimento di Diawara per abbassare il costo), mentre il centrocampista della Fiorentina sembra molto vicino al Napoli per una cifra che si aggirerebbe sui 20 milioni.

Sul taccuino del ds Giuntoli è segnata anche l’esigenza di acquistare una prima punta da alternare o affiancare a Milik nel corso del prossimo campionato. Un nome accostato agli azzurri in queste ore è quello di Diego Costa, centravanti dell’Atletico Madrid. Il club spagnolo avrebbe fissato il prezzo a 50 milioni e Costa ha quasi trentuno anni: due fattori che non rientrerebbero nella filosofia della società, poco incline a strapagare per un calciatore, oltretutto over 30.

Gli interventi da attuare sono molti, sia in entrata che in uscita. Non è da escludere anche una cessione eccellente per stanziare un tesoretto da reinvestire: il candidato numero uno potrebbe essere Allan, visto l’accordo trovato con Insigne per il prolungamento del contratto. Ma come sappiamo bene il mercato è lungo e pieno di sorprese, e questo mercato estivo non è ancora iniziato.

Salvatore Emmanuele Palumbo