Narcos napoletano preso in Marocco

De Tommaso Gennaro, ricercato dal 2015, è ritenuto essere tra i maggiori rifornitori di hashish e marijuana del centro storico di Napoli

468

Nel tardo pomeriggio di ieri a Tangeri (Marocco), personale della locale polizia giudiziaria della Direction Gènèrale della Suretè Nationale del Marocco, ha proceduto, sulla base delle informazioni

 

fornite dall’Esperto per la Sicurezza italiano presente in Marocco, all’arresto di DE TOMMASO Gennaro detto “pepesc”, nato a Napoli il 26.07.1973, latitante in quanto colpito da Ordinanza di applicazione Misura Cautelare Personale emessa, nel 2015, dal Tribunale di Napoli – Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari a seguito di richiesta da parte della locale Direzione Distrettuale Antimafia che, fino a ieri, si è sempre prodigata per il rintraccio e la cattura del DE TOMMASO.

L’arresto si innesta nell’ambito di una efficace collaborazione tra la Squadra Mobile di Napoli e l’Esperto per la Sicurezza, sotto il coordinamento della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, del Servizio Centrale Operativo e del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

DE TOMMASO Gennaro, ricercato dal 2015, è ritenuto essere tra i maggiori rifornitori di hashish e marijuana del centro storico di Napoli. Anche in virtù della sua storica presenza

all’estero, in particolare Olanda, Spagna e da ultimo Marocco, si è reso responsabile dell’organizzazione e dello smistamento sul territorio partenopeo e non solo di ingenti carichi di droga, ritagliandosi un ruolo di spessore criminale tale da destare l’interesse anche delle polizie estere.

E’ un duro colpo alle fonti di approvvigionamento delle organizzazioni criminali locali che testimonia l’importanza della cooperazione giudiziaria e di polizia internazionale.