Sorrento, giornata di studio su allergie e apnee notturne

Sabato 18 Maggio dalle 10 alle 13 nella Sala Consiliare del Comune di Sorrento

500

Saranno tanti i temi di grande interesse che saranno trattati nel convegno di approfondimento “Allergie e Apnee notturne nel bambino e nell’adulto”, aperto al pubblico, che si terrà la mattina di sabato 18 Maggio dalle 10 alle 13 nella Sala Consiliare del Comune di Sorrento, con l’organizzazione del dott. Tullio Tartaglia, specialista in Otorinolaringoiatria ed esperto di Endocrino-Chirurgia della Tiroide e Allergopatie, operante presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Vanvitelli Napoli: l’intelligenza emotiva dei bambini, il rapporto medico- paziente, le allergie viste sotto il profilo allergologico, otorino, odontoiatrico, la polisonnografia, l’importanza del

 

sonno per la salute, la diagnostica tramite citologia nasale, la chirurgia bariatrica nelle Osas.

Particolare rilievo sarà dato ai Disturbi Respiratori del Sonno (DRS). Si tratta di uno spettro ampio di patologie con diversi gradi di espressività, che vanno da una parziale e intermittente ostruzione delle alte vie senza altri eventi associati, come nel russamento primario, alla ostruzione completa del faringe con frequenti apnee, associate a ripetute desaturazioni e risvegli o microrisvegli che alterano l’architettura del sonno, configurando la Sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSA, Obstructive Sleep Apnea).

Le OSA rappresentano un disturbo respiratorio che si verifica nel sonno e si caratterizza per episodi prolungati di ostruzione completa o parziale delle alte vie respiratorie, che compromettono la ventilazione notturna, alterando l’architettura del sonno. Sono più di 2 milioni gli Italiani a soffrirne, il 10% della popolazione, con un’incidenza del 49,7% tra gli uomini e del 23,4% tra le donne, stando ai dati contenuti nel documento “La Sindrome delle Apnee Ostruttive nel sonno”, approvato quest’anno in conferenza Stato-Regioni. In età evolutiva, un terzo dei bambini di età compresa tra 2 e 6 anni presenta russamento occasionale, mentre il 15% russa abitualmente e il 2-5% ha una sindrome delle apnee morfeiche ostruttive. Nell’adulto con DRS c’è sonnolenza diurna, nel bambino piuttosto ipercinesia diurna, mentre la sonnolenza è presente solo nel 20% dei casi. I DRS incidono su morbilità e mortalità, sulla sfera scolastica/lavorativa, sociale e affettiva.

Interverranno il prof. Giuseppe Paolisso, Rettore Università degli Studi della Campania, del dott. Maurizio Di Mauro, direttore generale A. O. U. Vanvitelli, che modererà l’incontro, del prof Gaetano Motta docente di Otorinolaringoiatria, della prof. Simonetta Masieri  dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “La Sapienza” Roma , del prof. Domenico Testa dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Vanvitelli Napoli,  del dott. Sergio Terranova docente Master in “Diagnosi e Terapia del Russamento” presso La Sapienza Roma, del  presidente Associazione Medici di Medicina Generale Penisola Sorrentina dott. Umberto D’Amora, del pediatra- adolescentologo Carlo Alfaro degli Ospedali Riuniti Stabiesi, del direttore sanitario AIAS Afragola  dott. Arturo Armone, dei farmacisti Francesco Palagiano e Pino De Simone, di Vincenzo Borrelli  esperto di Chirurgia bariatrica al Policlinco San Pietro Bergamo.