Napoli, “Tarantelle” al Museo del Sottosuolo

Visite teatralizzate con rappresentazioni, sullo sfondo dei cunicoli sotterranei, dal titolo “Tarantelle”, spettacolo di musica e balli popolari a cura di Cetartika.

310

Il Museo del sottosuolo di Napoli è costituito dagli spazi sotterranei, che hanno il loro ingresso  sotto  Piazza Cavour, scavati nella pietra tufacea,  siti datati Seconda Guerra Mondiale;  ricovero dalle bombe per i napoletani, questi luoghi, in cui sono state trovate anche piccozze e lanterne degli scavatori, successivamente ripuliti ed abbelliti, ospitano l’interessante Museo che, non solo ha un valore storico, ma fa anche da palcoscenico ad eventi, quali  concerti, spettacoli e mostre d’arte.


Nel mese di maggio è già iniziata una serie di visite teatralizzate con rappresentazioni, sullo sfondo dei cunicoli sotterranei, dal titolo “Tarantelle”, spettacolo di musica e

balli popolari a cura di Cetartika. Tarantelle, è un termine generico comprendente espressioni musicali e coreografiche: il ballo, ricco di nacchere e tamburelli, assume forma di spettacolo nelle feste religiose e folkloristiche, specialmente nel nostro Sud.

Le rappresentazioni presentano  una panoramica sulle  tarantelle, patrimonio, in gran parte, delle regioni meridionali. Non è la prima volta che un’Associazione culturale organizza spettacoli nel Museo del sottosuolo per la suggestività del luogo.

Federico Orsini