Castellammare, al via il progetto DisArTY

Appuntamento dal 17 al 21 maggio 2019 all’Hotel Vesuvian Inn per il primo Meeting Internazionale del progetto “Restoring Disaster Areas through Community Based Tourism Youth-Led”

551

Venerdì 17 Maggio alle ore 9.00 prenderà il via il primo Meeting Internazionale del progetto “Restoring Disaster Areas through Community Based Tourism Youth-Led” (DisArTY) organizzato dalla Fondazione Restoring Ancient Stabiae (RAS) che si terrà presso l’Hotel Vesuvian Inn di Castellammare di Stabia (via Salario 12, tel. Tel +39 081 195 57276; +39 081 195 57362, info@vesuvianinn.com, vesuvianinn.com).

L’evento della durata di 5 giorni vedrà la presenza di giovani operatori del settore del turismo comunitario provenienti da Italia, Grecia, Messico e Filippine.

Il progetto DisArTY è co-finanziato dal programma Erasmus Plus dell’EACEA, Agenzia della Commissione Europea (Education, Audiovisual and Culture Executive Agency). Il progetto, coordinato dalla Fondazione RAS (stabiae.org), è realizzato in collaborazione con l‘Università Telematica Pegaso, la società Action Synergy (Grecia), e le organizzazioni Bridging the Gaps (BTG – Filippine) e l’organizzazione International Initiatives for Cooperation (IIC-Mexico).

Questo progetto mira a promuovere la cooperazione tra Europa, America Latina ed Asia per lo sviluppo di strategie che garantiscano ai paesi colpiti da calamità naturali, sociali ed economiche, il recupero della loro attività umana, incentivando i giovani a sviluppare, guidare e implementare iniziative imprenditoriali nell’ambito del turismo comunitario come strumento per il recupero di aree di disastro.

Le attività e i project work del progetto DisArTY si baseranno sull’identificazione e sulla valorizzazione delle risorse della comunità locale nell’ottica di realizzazione di un turismo sostenibile a beneficio degli appartenenti ad aree disastrate.
Sono previsti, pertanto:
– un meeting transnazionale in Italia cui faranno seguito due “capacity building training events” (rispettivamente in Messico a Novembre 2019 e nelle Filippine a Giugno 2020);
– un corso in modalità e-learning attraverso l’utilizzo di una piattaforma online.

Le attività legate al progetto vedranno il coinvolgimento di circa 120 giovani provenienti dai 4 paesi partner.