“Il fiore e le baionette”, il libro di Pippo Della Corte

Europa, banche, droghe leggere, eutanasia, rifiuti, economia sommersa, fake news, aborto, sovranismo e molti altri  gli argomenti trattati

504

‘Il fiore e le baionette’ è il nuovo libro del giornalista Pippo Della Corte edito con il patrocinio morale dell’Associazione Culturale Il Mediterraneo.

Raccoglie trenta articoli scritti per la testata online Rivoluzione Liberale.it, organo di informazione del Partito Liberale Italiano. La pubblicazione è arricchita dalla prefazione dell’onorevole Stefano de Luca, Presidente del Nazionale del PLI e direttore responsabile di R.L.

Si legge nell’introduzione a cura dell’autore: “Il fiore e le baionette è un pamphlet attraverso cui con spirito talvolta polemico traccio un disegno dell’Italia di oggi auspicando un cambiamento rispetto ad alcune tematiche senza però dimenticare di fotografarne le contraddizioni e raccontandone le trasformazioni in atto non sempre positive. Gli argomenti affrontati sono molteplici e indubbiamente divisivi, ovvero capaci di creare nell’opinione pubblica fazioni e fronti contrapposti, ma utili a stimolare un proficuo dibattito”.

Europa, banche, droghe leggere, eutanasia, rifiuti, economia sommersa, fake news, aborto, sovranismo e molti altri  gli argomenti trattati. Riflessioni tese a evidenziare come in questi anni l’Italia stia mutando pelle sebbene lasciando in sospeso alcune questioni importanti.

“Questa mia nuova pubblicazione non ha alcuna velleità di paragonarsi a scritti partoriti da accademici e noti intellettuali sia di questo, che dello scorso secolo. Vuole essere una testimonianza di impostazione liberale in un contesto editoriale già ricco di numerosi e autorevoli testi. Insomma, una goccia nel mare. La foto scelta per la copertina mi ha fornito la giusta ispirazione: il fiore offerto dalla ragazza alla polizia militare è emblematico del rapporto che talvolta esiste tra i cittadini e il potere, inteso nella sua versione peggiore. Il fiore metaforicamente rappresenta la necessità del cambiamento che proviene dal basso, dai cittadini, dal popolo. Lo sguardo della studentessa racchiude un’invocazione, una preghiera, la necessità di un pacifico ascolto. Le baionette spianate raffigurano, invece, la guardia armata di un sistema che in maniera subdola e non dichiarata può trasformarsi in regime. Un campanello d’allarme che dovrebbe suonare da monito per quanti ancora credono nella libertà e nella democrazia. Valori su cui tutti dovremmo riflettere nonostante le apparenze”, è infine riportato nell’introduzione.

Vincenzo Ciaravolo

 

 

– La prima presentazione è prevista sabato 18 maggio 2019 ore 19:00 presso il Caffè Verdi – Piazza Matteo Luciani Salerno (di fronte teatro Verdi);

– La seconda presentazione è prevista domenica 19 maggio 2019 alle 18.30 presso la sala da thè Arthè – Via Concilio Angri (SA);

– La terza presentazione è prevista giovedì 30 maggio 2019 alle ore 19 presso la Libreria Ubik di Corso Vittorio Emanuele a Nocera Inferiore (SA)

 

Condividi
PrecedenteProgetto colore prove tecniche d’artista: pastelli acquerellabili
SuccessivoSant’Anastasia: dedicata ad Anna Maria Livaldi la sala della biblioteca
avatar
Dott. Vincenzo Ciaravolo cell: 3931580402 email: vciaravolo@gmail.com www.nutrizionistaciaravolo.com Biologo nutrizionista laureato presso l'Università degli studi di Napoli Federico II. Laurea magistrale in Biologia, indirizzo Nutrizione Umana. Diploma di Perfezionamento in " La nutrizione ottimale: aspetti teorico pratici". Successivamente ha conseguito l' Abilitazione all'esercizio della professione di biologo n° 068197.Le sue esperienze di ricerca svolte presso il laboratorio di genetica e biologia molecolare della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Napoli Federico II, hanno interessato la Nutrigenomica; nello specifico lo studio della sensibilità gustativa negli aspetti fenotipici e genotipici in madri e bambini al fine di valutare relazioni tra sensibilità gustativa innata, acquisita e scelte alimentari. ( 2011-2012) La ricerca sulla sensibilità gustativa è avvenuta in collaborazione con il Prof.Luigi Greco, Direttore del Dipartimento di Pediatria-Policlinico Federico II. Ha preso parte a corsi di counseling nutrizionale nei DCA emergenti , medicina estetica e nutrizione: strategie per la gestione, l’attivazione della biogenesi mitocondriale- SNS-SALERNO; le reazioni al glutine: allergia,celiachia, sensibilità al glutine organizzato da: dna medical communications Ha partecipato a corsi sulla "Diagnostica delle reazioni avverse agli alimenti-Metodica Cytotest"; corsi sull'alimentazione nel bambino obeso" (SNS) ; Ha svolto giornate di incontro in numerose associazioni sportive per la valutazione nutrizionale in atleti giovani ed adulti. Ha attivamente partecipato all’iniziativa "Mangia Felix": Giornata cittadina sul mangiare felice, realizzata in collaborazione con : SINU -Società italiana di nutrizione umana sez.Campania, e FIMP Federazione italiana medici pediatri . Ha partecipato ad un ciclo di seminari in Analisi microbiologica di alimenti surgelati e Criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari. Ha preso parte a corsi di aggiornamento in Igiene degli alimenti e Principi di dietetica . Ha partecipato al X forum nazionale ADOSITALIA. Ha praticato attività ambulatoriale presso il Dipartimento di Pediatria dell'Università Federico II. Attualmente frequenta gli ambulatori di Dietologia della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Napoli Federico II. ♦ Abstract scientifici. Bitter sensitivity and FOOD CHOICES IN CHILDREN Smarrazzo A, Di Feola M, Di Domenico S, Artesi G, Valente S., Scala M., Amatucci F, Ciaravolo V, Negri R and Greco L- European Laboratory for Food Induced Disease Department of Pediatrics, University of Naples Federico II ( 2011)