Fincantieri, Scala: ‘Oltre la festa il lavoro’

Il consigliere Scala: "La festa è utile ma la città, il cantiere, le maestranze hanno bisogno di lavoro, di fatti concreti per costruire un futuro"

444

Il consigliere di opposizione al comune di Castellammare di Stabia Tonino Scala prende parola sulla giornata di festa che oggi ci sarà nei cantieri navali della città per il varo della nave ‘Trieste’, nuova unità della Marina militare, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella e dei ministri Luigi Di Maio ed Elisabetta Trenta, oltre che dei vertici delle Forze armate e delle autorità regionali e locali e dell’ad Fincantieri Giuseppe Bono

“Oggi c’è il varo, un momento straordinario e importante per la città perché si rinsalda e si rafforza, come sempre è accaduto, il rapporto tra la città e il Cantiare. Una vicenda non secondaria perché ravviva un rapporto mai logoro tra cittadini, operai e azienda.

Ci auguriamo che oltre a questo momento di festa e di amore viscerale siano date certezze al cantiere in modo da farlo rimanere un caposaldo per Castellammare. Troppe cose sono state dette in questi anni e in questi mesi. Di volta in volta edulcorate e rivisitate.

Auspichiamo che, viste le autorevoli presenze, in particolar modo quella del Presidente della Repubblica, possa essere un momento anche per ragionare di futuro, di prospettive.

La festa è utile ma la città, il cantiere, le maestranze hanno bisogno di lavoro, di fatti concreti per costruire un futuro che negli ultimi anni non è stato molto roseo. La festa e le presenze siano utili a cancellare incertezze”.