Boscotrecase: cade nel cratere, salvato dal soccorso alpino

35enne di Boscotrecase si è arrampicato sul Vesuvio fino al cratere finendo poi in un dirupo rischiando la vita

Felice,  35enne di Boscotrecase, si è arrampicato di notte sul Vesuvio fino al cratere finendo poi in un dirupo rischiando la vita.  Infatti dopo essere precipitato, alcuni grossi massi sono franati proprio in direzione dell’uomo, rischiando di schiacciarlo.

Ad accorgersi del ragazzo bloccato nel cratere sono state, ieri mattina, alcune guide in servizio sul vulcano che l’avevano visto vagare solitario già precedentemente per i sentieri. L’uomo è stato salvato dagli uomini del soccorso alpino che sono riusciti a tirarlo fuori dopo complicate operazioni in cui si sono calati nel crepaccio e lo hanno agganciato.

Il ragazzo, secondo quanto appreso, avrebbe problemi di carattere psicologico e dalla scomparsa dei genitori è un senza fissa dimora, conosciuto dagli abitanti del luogo. Da giorni però si erano perse le sue tracce. Ancora non chiarissime le dinamiche dell’evento: o si è trattato di una caduta fortuita oppure di un gesto estremo.

Tant’è che nella caduta l’uomo ha subito delle ferite alla testa ed anche in altre parti del corpo ma  le sue condizioni non sono gravi. Adesso il 35enne si trova ricoverato all’ospedale Maresca di Torre del Greco.