Ercolano, Villa Campolieto: “A corte dai Borbone”

Il 16 giugno prossimo, nella Villa Campolieto, una delle deliziose dimore del  Miglio d’Oro, l’Associazione “Carma Arte Cultura Teatro”, ha programmato una visita-spettacolo in costume settecentesco

575

Il 16 giugno prossimo, nella Villa Campolieto, una delle deliziose dimore del  Miglio d’Oro, l’Associazione “Carma Arte Cultura Teatro”, ha programmato una visita-spettacolo in costume settecentesco, che ha per  titolo “A corte dai Borbone”, per la regia di Antonio Ruocco. e le ricerche storiche di Antonio Raia.


Lo spettacolo inizia con una dama, che, con la collaborazione di due damigelle, guidano gli spettatori attraverso gli sfarzosi e interessanti ambienti della villa,

scoprendo la vita dei personaggi storici del settecento napoletano, quali  il Re Ferdinando, la Regina Maria Carolina, nonché gli artisti artefici della meravigliosa residenza, dei parchi e dei giardini di pertinenza. Gli attori colloquiano con i personaggi e le damigelle che spieghegano la storia della villa, mostrando le decorazioni delle sale e le opere d’arte, che decorano gli ambienti.

E’ un modo di rinverdire il periodo storico del Settecento: il XVIII secolo è l’anno dell’illuminismo della Rivoluzione Francese, e si ri ferisce all’epoca in cui  la nobiltà aveva ancora i suoi privilegi; era il tempo  dei grandi architetti come Vanvitelli e tanti altri che hanno abbellito il territorio napoletano. Questo spettacolo ha l’intento di far conoscere la storia della nostra terra, accenna la presentazione, e contemporaneamente di divertire   il pubblico.

FEDERICO ORSINI