“Corri per il Sarno”, la nuova coscienza ambientale parte dalle scuole

Capossela: "Ci siamo dati assieme il traguardo della seconda edizione del “Corri per il Sarno” per la primavera prossima"

210

Dopo la manifestazione che ha visto migliaia di studenti schierati a difesa del fiume Sarno giungono i ringraziamenti del preside del Liceo Pitagora-Croce di Torre Annunziata, Benito Capossela.

Carissimi,

con la manifestazione del 7 giugno scorso, abbiamo realizzato una prima tappa nel perseguimento di un obiettivo nobile, particolarmente a cuore alle giovani generazioni, a partire dai nostri studenti, come la difesa dell’ambiente e dell’ecosistema.

Il successo, anche in termini mediatici, arriso all’iniziativa ripaga ciascuno di noi degli sforzi messi in campo per riportare la bonifica del fiume Sarno al centro dell’interesse delle Istituzioni: dall’Unione Europea al Governo nazionale, dalla Regione Campania alle Autonomie locali. Finalmente qualcosa si muove! E se ai tavoli decisionali partecipano, nelle forme dovute, anche i ragazzi, delle 70 scuole del territorio, è senza dubbio un merito che va ascritto a voi e noi tutti, associazioni ambientaliste e sportive, comunità parrocchiali, sindaci ed autorità locali, con cui abbiamo promosso questo percorso di mobilitazione, di confronto e di protesta.

Ora che, il tema è tornato al centro della discussione nelle “stanze” che “contano”, arriva la parte più difficile. Abbiamo tutti il dovere civico ed educativo di far crescere, ancora di più, il movimento che spontaneamente si è ritrovato lungo gli argini del fiume e al Villaggio del Fanciullo di Rovigliano per gridare forte l’urgenza di trasformare il Sarno, da canale di raccolta di plastica e detriti di vario genere, una fogna a cielo aperto, in risorsa aggiuntiva per la crescita del territorio.

Il preside del Liceo Pitagora-Croce di Torre Annunziata, tra i promotori del progetto

Ce la possiamo fare, sia investendo le nostre migliori energie nel seminario internazionale sull’ambiente che si terrà in autunno, sia valorizzando l’utilizzo ottimale dei Qr code installati sui ponti nell’ambito del progetto voluto da Derrick De Kerckhove, arricchendoli di contenuti utili sulla storia del fiume e delle città attraversate, con documenti antichi, discussioni e progetti di enti locali, associazioni, documenti di convegni-seminari sul risanamento. A tutto questo hanno già aderito e condiviso i sindaci Vincenzo Ascione del comune di Torre Annunziata, il sindaco riconfermato Giuseppe Canfora di Sarno e il sindaco di Scafati neoeletto Cristoforo Salvati.

Ci siamo dati assieme il traguardo della seconda edizione del “Corri per il Sarno” per la primavera prossima. Ora abbiamo l’obbligo di arrivare a questo secondo appuntamento rafforzando il lavoro svolto fin qui, ed incalzando le istituzioni sugli impegni assunti, a partire dalla concretizzazione del “Grande Progetto Fiume Sarno” rivisitato.

Dobbiamo essere sentinelle attive sul territorio, questo ci ha chiesto la gente ammirando con lo sguardo l’impegno e la dedizione dei nostri studenti.

Questo sentiamo anche noi di dovere fare,

e sono certo che rappresenti lo spirito giusto per ripartire alla grande subito dopo la pausa estiva.

In attesa di incontrarci a settembre, vogliate gradire i miei più affettuosi saluti, ed un sincero grazie per quanto ciascuno di voi è riuscito a costruire in questi mesi, consentendoci reciprocamente di far parte a pieno titolo di un’unica grande famiglia.

Cantiamo e divulghiamo “Munno”, l’inno alla bonifica del fiume Sarno!

Buone vacanze a tutti voi. 

Benito Capossela

 

P.S. si comunica che la modalità per accedere ai contenuti inseriti nel qrcode sono:

  1. a) con l’utilizzo di un cellulare sui cinque ponti dove sono installate le colonnine; b) attraverso la rete su sito sarnotelling.com

Inoltre si ricorda che la petizione popolare di sensibilizzazione per la bonifica del fiume sarno continua… firma e fai firmare…..

http://chng.it/qHzQ2wWM