Cardiologia di Nola, equipe esegue operazione delicatissima: paziente salvo

Un intervento al cuore di grande complessità è stato effettuato presso l’Emodinamica dell’ospedale S.M. della Pietà di Nola diretta dal dott. Luigi Caliendo

551

Un intervento al cuore di grande complessità è stato effettuato presso l’Emodinamica dell’ospedale S.M. della Pietà di Nola diretta dal dott. Luigi Caliendo.

Il paziente A.R., ricoverato presso l’Utic per una grave insufficienza cardiaca complicata da una diffusa e severa malattia coronarica, è stato sottoposto ad un delicato intervento di angioplastica coronarica con impianto di un sistema di assistenza ventricolare sinistra che sostituisce quasi completamente la funzione del cuore, gravemente ipocinetico, nel corso di tutto l’intervento al cuore. L’operazione è stata effettuato dal dott. Attilio Varricchio e dal dott. Francesco Granata presso il Servizio di Emodinamica e dagli infermieri Caturano e Bozzoli.




Questa tecnologia prevede il posizionamento di una sorta di centrifuga che estraendo il sangue dal ventricolo sinistro lo spinge nell’aorta consentendo al cervello e ai reni la quantità di ossigeno necessaria per il loro funzionamento. Una tecnologia straordinaria che consente di effettuare interventi al cuore estremamente danneggiato e debole.

L’intervento è stato reso possibile grazie a lunghi periodi di addestramento da parte del personale medico e infermieristico e che di solito viene applicato in centri con cardiochirurgia. Ma grazie proprio alle competenze del personale tale risultato è stato reso possibile anche presso l’Ospedale Santa Maria della Pietà di Nola.



Condividi
PrecedenteCMO, i lavoratori e le ‘bugie’ del sindaco
SuccessivoNapoli: 117 piante di marijuana in via Tasso
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.