Nuove scommesse online, le scommesse con Handicap

Oggi andremo a vedere cosa si intende quando si parla dell’handicap nelle scommesse e come sfruttare al meglio questa particolare puntata

146

Con l’arrivo dei bookmaker online sono davvero tante le nuove tipologie di scommesse a disposizione dei giocatori italiani e sta diventando difficile per i neofiti capire come funzionino e quali siano le più adatte a loro.

Oggi andremo a vedere cosa si intende quando si parla dell’handicap nelle scommesse e come sfruttare al meglio questa particolare puntata.

Cosa significa scommessa con l’handicap.

Quando si decidere di giocare una scommesse con l’handicap, non ci si ferma al pronostico del risultato finale ma si cerca di indovinare anche, ad esempio, un certo numero di gol o punti di scarto.

Il termine deriva dal gioco d’azzardo inglese e consisteva in una sottospecie di lotteria dove il vincitore era penalizzato. Le scommesse con handicap sono solitamente più rischiose di quelle normali e sono pensati per giocatori ben informati sull’evento in questione che hanno studiato tutte le statistiche del caso.

Consigli pratici e perché scegliere di giocare con handicap.

La cosa più importante per avvicinarsi alle scommesse con handicap è quella di studiare con attenzione le squadre o i giocatori in campo nell’evento su cui si desidera giocare. Pensate ad esempio al campionato di Serie A, una squadra tra le prime in classifica ha solitamente buone possibilità di vincere con molti gol di scarto contro una di quelle a rischio retrocessione. Molto importante seguire attentamente i dati relativi ai gol segnati facendo prestando particolare attenzione alla differenza tra reti in casa e fuori.

Se invece scegliete di giocare su uno sport come la pallacanestro, spesso succede che il valore dell’handicap venga prestabilito dal bookmaker (ad esempio 7,5 il vuol dire che per vincere dovrà verificarsi uno scarto di almeno 8 punti).

L’handicap può essere giocato praticamente su qualsiasi sport e sta diventando sempre più popolare.

Uno dei motivi per cui giocare questo tipo di scommesse è il fatto che, aggiungendo dettagli al risultato finale, le quote aumentano molto velocemente e possono arrivare a moltiplicarsi anche di alcune decine di volte.

Prendiamo un esempio sul calcio: immaginiamo di scommettere sulla vittoria in casa della Juventus pagata a 1,90, se a questo aggiungiamo un handicap di due gol di scarto la quota può facilmente superare i 3,50.

Giocare l’handicap è ottimo per aumentare le proprie possibilità di vincita anche giocando su pochi eventi alla volta o quando il divario tra le due squadre in campo è mostruoso e la vittoria semplice viene quindi pagata pochissimo.

Diversi tipi di handicap.

Handicap 1H.

Con il termine 1H si parla della vittoria per la squadra casalinga con predefinito numero di gol di scarto. Il nome della squadra avversaria e il divario di gol cercato viene scritto tra parentesi subito dopo il simbolo. Naturalmente, maggiore sarà il numero di reti di scarto scelto maggiore sarà la quota fornita.

Handicap H2.

Questo termine sta invece ad indicare le squadre che stanno giocando fuori casa. La quota pagata per la vittoria delle squadre in trasferta è sempre più elevata rispetto a quelle che giocano in casa e aggiungere l’handicap può far crescere molto velocemente la quota della propria giocata.

Handicap XH.

Questa è la giocata più difficile da indovinare poiché richiede di indovinare esattamente il numero di gol o punti di scarto a fine gara. L’handicap XH è la giocata che può portare alle vincite maggiori ma è anche quella più difficilmente vincente poiché si limita ad un unico risultato possibile.

 

Share