Poggiomarino: frode sul commercio di prodotti bio

Oltre la denuncia all'imprenditore ortofrutticolo 52enne del luogo sono state comminate sanzioni amministrative per 40mila euro

528

Un imprenditore ortofrutticolo 52enne di Poggiomarino è stato denunciato per frode in commercio dai carabinieri del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale.

I carabinieri hanno scoperto la frode effettuando controlli ordinari in 2 supermercati, uno a Napoli e uno a Poggiomarino, dove hanno approfondito gli accertamenti su confezioni di lattughino etichettato “bio” prodotto a Poggiomarino.

Da lì le indagini sono state indirizzate alla ditta indicata sull’etichetta ed è stato scoperto che a quella ragione sociale corrispondono solo uffici: l’imprenditore non aveva denunciato per la propria attività l’utilizzo di alcun terreno per la coltivazione biologica quindi la verdura non poteva essere prodotta lì. La ditta apponeva solo l’etichetta “bio” che quindi indicava origine, luogo di lavorazione e luogo di confezionamento del prodotto completamente diversi da quelle reali, frodando così il commercio.

Oltre alla denuncia all’uomo sono state comminate sanzioni amministrative per 40mila euro.