Cercola, ai domiciliari i due rapinatori dell’autostrada

A bordo di uno scooter lungo l’Autostrada A3, all’altezza dello svincolo di San Giovanni a Teduccio, avevano rapinato una persona approfittando del traffico

675

Stamattina, a Cercola, personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa in data 17 luglio 2019 dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, nei confronti di Antonio Ariosto e Emanuele Chiummiello di 27 e 25 anni, entrambi con precedenti di Polizia, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di furto con strappo aggravato.

Le indagini, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, hanno permesso di documentare e di acquisire univoci e concordati elementi di responsabilità nei confronti di due soggetti i quali, lo scorso 20 giugno, mentre viaggiavano a bordo di uno scooter lungo l’Autostrada A3, all’altezza dello svincolo di San Giovanni a Teduccio, approfittando di un incolonnamento determinato dal traffico, avvicinavano un’autovettura con una persona a bordo e mentre il conducente dello scooter ha distratto la donna alla guida del veicolo, il passeggero si è introdotto all’interno dell’abitacolo asportando con violenza la borsa della vittima.

L’attività investigativa, svolta attraverso l’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza, si è avvalsa del contributo fornito da un vice ispettore della Squadra Mobile che, libero dal servizio, aveva assistito al reato ed ha fornito elementi fondamentali per la ricostruzione dell’accaduto e l’individuazione dei responsabili.

Espletate la formalità di rito, Ariosto e Chiummiello sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.