Amalfi, il primo agosto le Ebbanesis protagoniste del Concerto al Tramonto

Un'esperienza nella quale alla bellezza della musica si uniscono le suggestioni della natura con i fianchi scoscesi dei Monti Lattari che selvaggiamente affondano al Mediterraneo

420

Le armonie vocali delle Ebbanesis si fondono alla bellezza mozzafiato di un belvedere proteso sul Mediterraneo, per il Concerto al Tramonto di giovedì 1 agosto 2019 alle ore 19.00, uno degli appuntamenti più suggestivi del cartellone estivo promosso dall’Amministrazione Comunale di Amalfi, guidata dal sindaco Daniele Milano, e a cura dell’assessore ad eventi e cultura Enza Cobalto.

L’appuntamento col fenomeno musicale del web, il duo Viviana & Serena che ha conquistato milioni di visualizzazioni per i propri video nei quali reinterpreta in chiave tradizionale partenopea i grandi successi della musica internazionale, è sulla panoramica piazzetta di Lone. Il piccolo gioiello nascosto in uno dei borghi dell’Antica Repubblica Marinara che ogni anno ospita il Concerto al Tramonto.  Il duo Ebbanesis, composto da Viviana Cangiano e Serena Pisa, nasce sul web a giugno 2017 e miete un grande successo mediatico: la loro pagina è seguita da oltre 100.000 followers da ogni parte del mondo.

Lo spettacolo-concerto, con piacevoli siparietti umoristici che esaltano le loro doti attoriali, alterna brani della canzone popolare italiana a quelli della canzone classica napoletana. Due voci e una chitarra che collaborano in totale armonia; in concerto classici della canzone napoletana come Reginella, ‘O sarracino, Rundinella, ‘O zappatore, ‘A rumba de scugnizzi, ‘O sole mio, e tanti altri tutti rivisitati, ma anche brani di respiro internazionale adattati dalle Ebbanesis e tradotti in napoletano. Ultimo, in ordine di tempo, il successo mediatico di Bohemian Rhapsody dei Queen che ha registrato sul web oltre 2.000.000 di visualizzazioni.

A fare da cornice al Concerto al Tramonto del primo agosto, punto fisso degli eventi amalfitani, uno spettacolo mozzafiato. Mentre viene accompagnata dalla musica, la platea vede il giorno spegnersi  nel Mediterraneo in lingue di fuoco e poi in bagliori rosati sempre più tenui, da una piazzetta a strapiombo sul mare blu della terra delle sirene. Con il panorama del Golfo di Salerno incorniciato tra la facciata della chiesa di Santa Maria Vergine e il suo campanile, che si staglia contro il mare al lato opposto della piazzetta. Un’esperienza nella quale alla bellezza della musica si uniscono le suggestioni della natura con i fianchi scoscesi dei Monti Lattari che selvaggiamente affondano al Mediterraneo e che solo Amalfi, col suo inconfondibile paesaggio, può offrire.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAnastasio e Rosalia Porcaro ospiti al Social World Film Festival 2019
SuccessivoAgerola, tutto pronto per la kermesse dedicata al fior di latte
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio. Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità. Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.