Santa Maria la Carità: si offende per una battuta e accoltella un 30enne

Subito dopo l'uomo si dava alla fuga mentre alcuni cittadini chiamavano il 112. Il ferito veniva trasportato da un conoscente in ospedale dove è stato operato per l’asportazione della milza

583

Era notte inoltrata sabato scorso, quando Gennaro Di Maio, un 29enne di Santa Maria la Carità già noto alle forze dell’ordine, si trovava in un bar con un amico.

Quest’ultimo aveva partecipato ad uno show televisivo e la circostanza ha offerto l’occasione per una battuta ad un 30enne che si trovava anch’egli nel bar e che rivolgendosi a Di Maio, forse in maniera ironica, gli aveva chiesto: “Vorresti andare pure tu al programma?”.

Gennaro Di Maio sembra abbia letto in quelle parole qualcosa in più e senza pensarci un minuto di troppo ha estratto un coltello colpendo il 30enne con quattro fendenti al torace, alle braccia e alle gambe. Subito dopo l’uomo si dava alla fuga mentre alcuni cittadini chiamavano il 112.

Il ferito veniva trasportato da un conoscente in ospedale e veniva operato per l’asportazione della milza.

Dopo qualche ora i carabinieri della Sezione Operativa di Castellammare di Stabia e della Stazione di Sant’Antonio Abate avevano rintracciato il 29enne sottoponendolo a fermo per tentato omicidio aggravato da futili motivi segnalandolo ulteriormente all’autorità giudiziaria per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Al termine delle formalità l’uomo era stato tradotto in carcere. Il Gip ha, infine, nelle scorse ore, convalidato il fermo e disposto che Di Maio resti in carcere.