Crisi governo, De Magistris: “Se si vota, ci sono”

De Magistris: "Se il Presidente della Repubblica, garante degli equilibri costituzionali, dovesse ad un certo punto maturare la scelta dello scioglimento della Camera e del Senato ritengo sia venuto il nostro momento per candidarci alle politiche. Io ci sono"

230

“Nel pieno di un agosto di fuoco il Governo è scoppiato. Sembra imminente la consumazione definitiva di un’esperienza politica e di governo complessivamente dannosa per la tenuta democratica del nostro Paese. Se il Presidente della Repubblica, garante degli equilibri costituzionali, dovesse ad un certo punto maturare, invece, la scelta dello scioglimento della Camera e del Senato, ritengo sia venuto il nostro momento per candidarci alle politiche. Io ci sono”.

Queste le parole del sindaco di Napoli Luigi de Magistris in un post pubblicato su facebook.
“Mi sento pronto e molto carico per costruire l’alternativa e sono contento – se la situazione dovesse precipitare nelle prossime settimane – di partire proprio da sindaco di Napoli. La mia città, con le quattro giornate del 1943, fu la prima in Europa a liberarsi dall’occupazione nazifascista con una rivolta popolare. Gli eversori vanno fermati perché la Costituzione si difende costi quel che costi”