La Juve Stabia esce dalla Coppa Italia eliminata dall’Imolese

Secondo turno amaro per le Vespe, fatali gli errori di Carlini, Torromino e Calò dal dischetto. Al prossimo turno l'Imolese incontrerà il Genoa.

260

Juve Stabia – Imolese 1-1 (3-4 dopo tempi supplementari e rigori).


La Juve Stabia si dispone con il 4-3-3: assenti Mastalli e Allievi per infortunio, mentre Germoni e Vitiello sono squalificati. In difesa c’è Mezavilla con Troest, mentre in attacco gioca Rossi con Elia e Melara. L’Imolese risponde con il 4-3-1-2 con Padovan e Vuthaj davanti.

La prima sortita offensiva al 4′ è appannaggio dell’Imolese : Izco perde palla sulla fascia destra,  Vuthaj la conquista e si invola lasciando partire un diagonale che Branduani devia in angolo. Gli emiliani sono in palla e gestiscono bene il gioco: all’11’ cross dalla destra di Padovan per Marcucci in area,  bel tiro del centrocampista a botta sicura su cui Branduani si supera. La Juve Stabia si fa vedere con Calò  (14′) con punizione diretta dalla sinistra dal limite di poco alta.

La Juve Stabia prova ad alzare i ritmi di gioco grazie alle giocate di Carlini ed Elia sulla fascia sinistra. Al 31′ assist di Carlini da sinistra per Addae che di testa, in area, svetta ma la conclusione è imprecisa. Al 35′ contropiede stabiese: sulla destra si libera Melara che appoggia per l’accorrente Addae che dal limite dell’area fa partire un tiro di piatto destro che si stampa sulla traversa.

Il primo tempo termina sullo 0-0 dopo due minuti di recupero. Imolese più pericolosa inizialmente ma poi nella seconda parte di gara, i gialloblù  hanno creato un paio di situazioni pericolose prendendo in mano le redini del gioco.

A inizio ripresa l’Imolese si rende pericolosa all’8 con una incursione sulla sinistra in area di Provenzano: Branduani respinge di piede la conclusione con la difesa stabiese che poi sbroglia la difficile situazione. Al 13′ la Juve Stabia conquista un calcio di rigore per fallo di mani in area di Vuthaj su rovesciata di Addae. Sul dischetto Carlini trasforma al 14′ di piatto destro sulla sinistra del portiere con l’aiuto del palo interno. La Juve Stabia però si distrae e al 21′ subisce il pari dell’Imolese: cross da destra in area per Vuthaj che anticipa Fazio, che non chiude, e realizza per l’1-1. L’Imolese ci prova al 31′ in velocità sulla sinistra con Latte Lath che impegna severamente Branduani, che si ripete ancora su Vuthaj sulla ribattuta. Al 45′ ancora grande Branduani che disinnesca una superba  conclusione dalla sinistra di Vuthaj su assist dell’incontenibile Latte Lath. I tempi regolamentari finiscono sull’1-1. La Juve Stabia è calata nella seconda parte della ripresa, l’Imolese ha dimostrato più gamba imbattendosi in un ottimo Branduani che ha salvato i campani in un paio di occasioni cruciali.

Nel primo tempo supplementare al 6′ esce per infortunio Izco lasciando i suoi in 10 avendo finito le sostituzioni. La Juve Stabia si mette a cinque in difesa con Addae centrale difensivo. Al 12′ gran tiro dal limite di Di Gennaro e Rossi devia in angolo. Squadre ormai allo stremo delle forze in un Menti davvero caldo.

Al 5′ del secondo tempo supplementare Branduani salva ancora su Vuthaj in un’azione in contropiede dell’Imolese. Il portiere si supera chiudendo lo specchio della porta e nell’intervento si infortuna anche. Al 10′ risponde la Juve Stabia con Torromino con un tiro in torsione e Rossi para in volo.

Il risultato non si sblocca e si va ai rigori. La lotteria premia alla fine l’Imolese.

Tabellino:

Juve Stabia  (4-3-3): Branduani 8; Izco 5.5 Mezavilla 6 Troest 6 Fazio 5.5 (44′ st Canotto 5.5); Addae 6.5 Calò 6 Carlini 6.5; Melara 6.5 (19′ st Del Sole 5, 1′ pts Di Gennaro 6.5) Rossi 6 (35′ st Torromino 6) Elia 6.5. A disp.: Russo, Borri, Lia, Todisco, Mallamo, Lionetti, Stallone, Sorrentino. All.: Caserta 6.5.

Imolese (4-3-1-2): Rossi 8; Garattoni 6 Checchi 6 Boccardi 6 Valeau 6; Provenzano 6.5 (34′ st Alimi 6) D’Alena sv (24′ pt Maniero 6.5) Marcucci 6.5; Tentoni 6 (8′ pts Carini 6); Padovan 6 (27′ st Latte Lath 7) Vuthaj 6.5. A disp.: Libertazzi, Alboni, Galanti, Casciola, Seri. All.: Coppitelli 6.5.

Arbitro: Dionisi de L’Aquila 7.

Guardalinee: Pagnotta – Ruggieri.

Quarto uomo: Longo di Paola.

Marcatori : 14′ st Carlini  (rig. JS), 21′ st Vuthaj  (I) .

Ammoniti: Checchi (I), Calò (JS), Carlini (JS), Marcucci (I), Vuthaj (I), Fazio (JS).

Note: spettatori circa 3.500. Angoli 11-2. Recupero : pt 2′- st 4′ st – pts 1′- sts 1′.

Sequenza rigori: Di Gennaro gol, Boccardi gol, Carlini fuori, Latte Lath gol, Torromino parato, Alini parato, Canotto gol, Marcucci fuori, Calò parato, Maniero gol.