La Campania e il Gaming: un binomio di successo

Anche altre due regioni del Sud Italia hanno fatto registrare numeri da record: stiamo facendo riferimento alla Sicilia, che può contare su un rapporto tra punti vendita e abitanti pari a circa 3000, così come la Calabria

271

Il gioco online sta riscontrando una crescita veramente impressionante e in Campania sta facendo registrare dei veri e proprio dati da record. Gli ultimi dati, che si riferiscono al 2017, hanno messo in evidenza come in Campania, la spesa dedicata al gioco online ha riscontrato un aumento pari addirittura al 34% e ha toccato una quota pari a 1,37 miliardi di euro. Dati che sono aumentati anche in riferimento alla spesa media per ciascun giocatore, che è cresciuta dell’8% rispetto a quanto fatto registrare un anno prima, passando da 111 a 120 euro.

Il successo dei giochi da casinò in Campania

In particolar modo, è da evidenziare il grandissimo successo per i giochi da casinò, con discipline come il blackjack e le slot machine a trainare il settore, ma anche le scommesse sportive hanno rivestito un ruolo di primo piano. Sono questi i giochi all’interno delle piattaforme per le quali si spende di più. Il poker, non solo quello cash, ma anche quello proposto in modalità torneo, ha raggiunto una quota generale pari al 10,4%, toccando i 144 milioni. Le varie scommesse, i gratta e vinci, il lotto, il bingo, gli skill games e il betting exchange coprono una quota pari al 7,7%. Complessivamente il gioco online ha portato in dote, nelle casse dello Stato italiano, qualcosa come 318 milioni di euro, con una crescita pari al 29% rispetto a quanto è stato fatto registrare nel 2016.

Nella penisola italiana, la Regione che può contare sul numero più alto di giocatori attivi è, guarda caso, proprio la Campania, che arriva al 17% del totale nazionale. Subito dietro troviamo la Sicilia e la Lombardia, rispettivamente al 13% e al 12%. Appena fuori dal podio il Lazio, con l’11% del dato complessivo, e la Puglia, che raggiunge il 9%. Anagraficamente, più di otto giocatori su dieci sono maschi, mentre solamente nel 18% dei casi si tratta di donne. C’è da registrare, tra le altre cose, anche il notevole passo in avanti fatto dalla fascia 18-24 anni, che è cresciuta notevolmente nel numero di giocate.

Come abbiamo detto gli operatori di gioco online stanno diventando sempre più importanti e apprezzati: un cambiamento da sottolineare rispetto al passato, avvenuto in modo particolare al Sud, come è testimoniato anche dai dati che riguardano alcune città campane. Basti pensare, ad esempio, ad Avellino, in cui il gioco digitale sta ottenendo sempre più consensi, come confermato dalle recenti statistiche che sono state diffuse da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ed Agimeg. Il primo trimestre del 2019 non ha fatto altro che confermare questa tendenza, con un ulteriore aumento pari al 12%. Ora la Campania è sul podio, al terzo posto, nella classifica delle Regioni in cui si spende di più per il gioco online. E ad Avellino si sono toccati dei livelli di spesa particolarmente alti: basti pensare che le statistiche relative a due anni or sono parlano di ben 7,2 milioni di euro spesi da parte dei cittadini irpini, ma la crescita fatta registrare negli ultimi venti mesi ha aumentato senz’altro tale soglia.

In particolar modo, concentrandosi sulla provincia di Avellino, è il gioco online a trainare l’intero settore. Sono le slot machine ad essere il gioco maggiormente apprezzato sul web, anche in virtù del fatto che l’offerta è sempre più variegata, riuscendo a soddisfare praticamente tutte le esigenze. Non solo, dal momento che l’esperienza di gioco è stata notevolmente migliorata da parte degli sviluppatori, al punto tale che ormai si può quasi paragonare a quella dei casino reali. Proviamo a pensare, per un attimo, alle slot machine che si trovano all’interno delle piattaforme online: ebbene, in effetti, tra effetti sonori, colori e una grafica di primo livello, diventa veramente molto semplice scegliere di giocare direttamente online. Non solo, visto che un’ulteriore comodità è rappresentata dal fatto di giocare alle slot direttamente tramite il proprio smartphone o tablet. E sarà sempre meglio, visto che i passi in avanti in ambito tecnologico sono sotto gli occhi di tutti. I giochi saranno sempre più rapidi, ma anche più coinvolgenti e divertenti e, dal punto di vista sensoriale, l’esperienza di gioco a breve non avrà più nulla da invidiare rispetto a quella dei casino reali.

Realtà virtuale e i miglioramenti del gioco da mobile

Sia i giocatori di Avellino che più in generale quelli campani rimangono sempre più affascinati dalla praticità e dal livello qualitativo dei giochi online. Nello specifico, stanno spopolando quelli collegati con la realtà virtuale, così come tutti quelli che sono in grado di garantire una partecipazione massima. Poi, con il fatto di poter giocare direttamente tramite il proprio smartphone o tablet in qualunque posto ci si trovi, tutto diventa ancora più facile e fruibile.

Proprio la fruibilità è una questione particolarmente discussa: il gioco deve essere accessibile il più velocemente possibile. Ecco spiegato il motivo per cui la tendenza ormai è quella di lasciar perdere completamente il sistema di Adobe Flash, puntando invece sul linguaggio Html 5. Questa decisione ha garantito un’altra spinta fondamentale per tutto il comparto del gaming online, raggiugendo un numero di utenti ancora più alto.

Il rapporto tra abitanti e punti vendita

La Campania è quella Regione che può vantare numerosi record nell’ambito delle scommesse sportive e ippiche. In modo particolare, si distingue per solo per il gran numero di punti vendita che sono presenti all’interno della rete di raccolta scommesse, ma anche per avere il rapporto tra abitanti e punti vendita più basso, qualcosa come la metà rispetto alla media in tutta Italia. E il rapporto in questione scende ancora di più nel suo capoluogo, Napoli. Anche altre due regioni del Sud Italia hanno fatto registrare numeri da record: stiamo facendo riferimento alla Sicilia, che può contare su un rapporto tra punti vendita e abitanti pari a circa 3000, così come la Calabria. Poi troviamo Abruzzo e Puglia.

Gli ultimi dati che riguardano le imprese in attività che operano nel settore del gioco d’azzardo e delle scommesse slot superano quota 7000 in Italia, al momento. La statistica arriva dall’ultimo report che è stato diffuso da parte delle Camere di Commercio. La Campania guida ancora una volta anche questa graduatoria, con 1511 imprese attive nella Regione, seguita dalla Lombardia e dal Lazio. In fondo alla graduatoria troviamo, invece, la Valle d’Aosta, con solamente quattro imprese attive.

Share