Juve Stabia verso Empoli per match d’esordio

Parla mister Caserta alla vigilia dell'esordio in serie B. Nota ufficiale del club con il pensiero del presidente Langella in vista della nuova e impegnativa stagione agonistica

355
La Juve Stabia è attesa dal primo impegno stagionale in cadetteria : l’avversario di turno sarà l’Empoli del tecnico Bucchi in terra toscana. La partita si giocherà domenica 25 agosto alle ore 18 al Castellani. La formazione azzurra è una delle favorite per la promozione diretta in A dopo un sontuoso mercato che ha visto arrivare il bomber Mancuso,  oltre a Brignoli, Dezi,  Stulac, Bandinelli,  Frattese,  Moreo.
Nella conferenza stampa prima della partenza per Empoli,  il tecnico dei gialloblù, Fabio Caserta,  ha parlato su varie tematiche inerenti il match contro i toscani e, in generale, sulle prospettive della propria squadra e sul mercato in dirittura d’arrivo. A seguire un sunto del briefing del tecnico con la stampa.
I ragazzi hanno lavorato bene in ritiro e non vedono l’ora di iniziare. I miei calciatori sono motivati nell’affrontare la prima di campionato- ha dichiarato l’allenatore dei campani – L’Empoli è una squadra difficile, una corazzata per la B, retrocessa dalla A lo scorso anno solo all’ultima giornata . Noi andiamo a giocarcela , consapevoli dei nostri mezzi, ma soprattutto con grande entusiasmo in questa nuova categoria .
La squadra sta bene. A parte Mastalli,  degente di lungo corso per l’infortunio al ginocchi,  non ci sono giocatori che staranno fuori per molto tempo”.
Come affrontare la nuova stagione?
“Dobbiamo resettare tutto e dimenticare la stagione dei record . Questo di serie B sarà un campionato lungo e insidioso.
Per fare bene a Empoli ci vuole determinazione e concentrazione L’Empoli gioca in casa e vuole partire bene. E’ una squadra forte in tutti i reparti. Noi però non dobbiamo temere nessuno. Dobbiamo comunque dare il tempo ai ragazzi di lavorare senza pressioni.
Non bisognerà abbattersi nei momenti negativi.
L’obiettivo è lottare partita per partita e mantenere la categoria che abbiamo riconquistato con merito. Il mio obiettivo coincide con quello  quello della squadra”.
Per quanto concerne la rosa e le ultime sul calciomercato che chiuderà i battenti il 2 settembre, ci sarà la possibilità di prendere un altro attaccante? 
“Abbiamo già tanti attaccanti . Qualcosa la società farà .
Rossi e’ un giovane prospetto, ha buoni movimenti per una punta centrale. Viene da una stagione sfortunata e vuole riscattarsi.
Cisse’, a sua volta, è un calciatore che viene fuori e fa salire la squadra, capace anche di attaccare gli spazi. Non è una punta statica, ma di movimento.
Sono contento dei calciatori a disposizione. Io lavoro con i giocatori che la società mi mette a disposizione. È importante che essi siano duttili”.
Si parla poi di aspetti tattici:
“Abbiamo lavorato sulle certezze dello scorso anno . 4-3-3, 3-5-2 o 4-2-3-1 sono solo numeri per il modulo. Conta soprattutto l’aspetto mentale per il giusto approccio ad ogni gara”.
L’attesa per l’esordio è tanta: negli altri anni in cadetteria la Juve Stabia ha sempre steccato la “prima”:
“I tifosi hanno risposto con entusiasmo con gli abbonamenti. Dobbiamo tenerci stretta la serie B.  Personalmente un po’ di emozione c’è, da allenatore è tutto diverso rispetto alla mia esperienza da calciatore. Bisogna sfatare la maledizione della gara di esordio. Sono curioso di vedere all’opera tutta la squadra, non solo la difesa che lo scorso anno è stata la migliore di tutti i campionati professionistici. Siamo comunque consapevoli che bisogna lavorare di più sul collettivo. Lo scorso anno c’erano le cinque sostituzioni a dsposizione per ogni gara, era indubbiamente un vantaggio che ci ha consentito di sbloccare varie gare. In B ce ne sono solo tre e quindi bisogna fare attenzione alla gestione della partita, oltre che dell’intera rosa. Sicuramente una differenza da tenere in conto per questo torneo”.
Per quanto riguarda la squadra dopo la rifinitura di sabato mattina,
Izco e Del Sole sono out per noie muscolari , oltre ad Allievi e Mastalli . Allievi dovrebbe tornare tra i convocati nelle prossime settimane, mentre per capitan Mastalli se ne riparlerà per il 2020.
Ritornano disponibili Germoni e Vitiello dopo la squalifica in coppa Italia TIM.
La formazione potrebbe essere : Branduani in porta, difesa con Vitiello, Tonucci (o Mezavilla ), Troest e Germoni,  mediana con Addae,  Calò e Carlini,  attacco con Melara, Rossi e Canotto (o Elia). Nella ripresa possibili gli inserimenti del centrocampista Di Gennaro e del neo arrivato Cisse’ in attacco.
Per quanto concerne il calciomercato c’è da segnalare l’addio a Torromino, trasferitosi alla Ternana in C.
Allo stesso tempo la società gialloblù ha comunicato ufficialmente l’ingaggio di Kingsley Boateng in prestito dalla stessa Ternana.
Questa la nota del club con le dichiarazioni del calciatore che si è già allenato agli ordini di mister Caserta.
“S. S. Juve Stabia rende noto che è stato  raggiunto l’accordo, con la Ternana Calcio, per il trasferimento, con la formula del prestito con diritto di riscatto, dell’esterno d’attacco, Kingsley Boateng,  classe 1994.
L’ esterno ghanese naturalizzato italiano, cresciuto calcisticamente nel settore giovanile dell’ A.C.Milan, in serie A ha vestito la maglia del Catania Calcio, facendo registrare 6 presenze.
In serie cadetta, ha vestito la maglia del Bari, collezionando 37 presenze con 3 reti all’attivo.
Nel 2015 ha esordito con la Nazionale U-21 Italiana.
Dopo l’esperienza in Slovenia, con l’ Olimpia Lubiana, è ritornato in Italia con la Ternana Calcio.
Queste le prime dichiarazioni :
” La Juve Stabia ha deciso di puntare su di me ed io darò il massimo per dimostrare di meritare la fiducia riposta.
Sono contento della scelta fatta ed onorato di far parte di una squadra come quella gialloblù”.
La Juve Stabia è sempre vigile sul mercato, grazie all’operato del ds Ciro Polito, per finalizzare l’eventuale ingaggio di una punta centrale da doppia cifra in tema di marcature , oltre di un difensore e di un centrocampista. Rumors parlano del possibile arrivo del giovane terzino Ricci dal Parma .
Inoltre il sodalizio stabiese ha fatto anche sapere il pensiero del presidente Langella in un comunicato ufficiale.
“Il Presidente Langella, con entusiasmo e determinazione, invita a raccolta la tifoseria: “Stiamo lavorando per regalare le giuste soddisfazioni ai nostri tifosi.
La società, ben consapevole del livello di difficoltà di questo campionato, ha l’intento di mantenere la categoria.
Con tanto sacrificio stiamo programmando ogni attività con il team tecnico costantemente a lavoro per rendere competitivo ed all’altezza l’organico.
Il tutto nella consapevolezza – precisa il Presidente – che ogni sforzo sarà possibile solo grazie al sostegno encomiabile dei nostri tifosi che, da sempre, sono stati il dodicesimo uomo in campo.
Abbiamo bisogno di tutti per riuscire nell’impresa di mantenere la categoria.
Una sinergia tra società, istituzioni, imprenditori e tifosi, potrà regalare alla Città di Castellammare di Stabia le soddisfazioni calcistiche che una piazza blasonata, come quella stabiese, ha dimostrato, nel tempo, di saper meritare”.
Domenico Ferraro
Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano