Juve Stabia stecca la “prima”, sconfitta a Empoli per 2-1

La Juve Stabia resta con l’amaro in bocca per non aver portato a casa un punto contro la corazzata Empoli, squadra tra le favorite per la promozione diretta in A

219

Il “Castellani” resta un tabù per la Juve Stabia così come la partita d’esordio nel campionato di cadetteria: i gialloblù non sono riusciti a scacciare la maledizione della prima giornata in B che li vedeva sempre sconfitti. La squadra stabiese viene battuta dall’Empoli per 2-1 solo sul finale, per un rigore molto contestato dai campani, per un fallo di mano davvero molto dubbio di Troest.

Il match era partito in salita per la Juve Stabia che al 2’ aveva subito la rete dei padroni di casa. Bandinelli ha realizzato con un tiro dalla distanza dopo aver raccolto un rinvio svirgolato del danese Troest. La conclusione del giocatore toscano ha sorpreso Branduani che ha visto rimbalzare il pallone davanti a lui quando era già in tuffo sulla sua destra. Nei primi trenta minuti del primo tempo, la Juve Stabia combina poco, l’Empoli costruisce altre azioni gol e Branduani ci mette una pezza. Dezi, Mancuso e Laribi mettono in ambasce i gialloblù che non riescono a costruire gioco a centrocampo. Carlini non appare al top della forma così come Calo’. Rossi è troppo solo in attacco e non riesce a pungere. Caserta opta per un cambio modulo passando dal 4-3-3- al 3-5-2 con Germoni a supporto del centrocampo e Canotto più vicino a Rossi.

Il modulo sembra meglio supportare il gioco dei campani che, nel secondo tempo, creano qualche grattacapo ai toscani, che comunque gestiscono il gioco. L’Ingresso di Di Gennaro e Cisse’ nelle fila campane suona la riscossa per i gialloblù che trovano il pareggio al 74’ proprio su un’azione impostata da Di Gennaro e finalizzata in area sulla destra da Cisse`, che in velocità infila Brignoli con un tocco preciso. L’Empoli reclama per una sospetta posizione di offside dell’attaccante ospite. L’Empoli non ci sta e tenta il tutto per tutto. Il neo entrato La Gumina si procura un calcio di rigore grazie a un suo tiro da fuori area, respinto da Troest in area più di petto che di braccio, aderente comunque al corpo. L’arbitro assegna il rigore tra le proteste dei gialloblù che lo stesso La Gumina trasforma al’80’. Il finale è all’arma bianca, le squadre si allungano il campo e la Juve Stabia cerca il pari ancora con Cisse’ senza fortuna.

La Juve Stabia resta con l’amaro in bocca per non aver portato a casa un punto contro la corazzata Empoli, squadra tra le favorite per la promozione diretta in A. I gialloblù, dopo un inizio difficile, sono stati capaci di imbastire una reazione efficace e questo è sicuramente importante per il prosieguo della stagione. Resta però da migliorare la fase offensiva: per questo la società è vigile nell’ultima settimana di calciomercato per acquisire una punta di peso. Intanto ci saranno nuovi innesti giovani come il terzino Ricci, l’esterno Bifulco e il centrocampista Calvano che potranno essere ufficializzati in settimana come da rumors. Domenica prossima alle ore 18 la Juve Stabia incontrerà il Pisa al Menti per la prima partita in casa.

Tabellino:

Empoli (4-3-1-2) : Brignoli 6; Veseli 6.5 Romagnoli 6.5 Nikolaou 6 Balkovec 6; Dezi 6.5 (dal 80’ Gazzola sv) Stulac 6.5 Bandinelli 7; Laribi 6 (dal 71’ Frattesi 6); Moreo 6 Mancuso 6 (dal 57’ La Gumina 7). All.: Bucchi 6.5.

Juve Stabia (4-3-3): Branduani 6; Vitiello 6 Tonucci 6.5 Troest 5.5 Germoni 6; Addae 6 Calo’ 5.5 ( dal 80’ Elia sv) Carlini 5.5 ( dal 59’ Di Gennaro 6.5); Melara 5.5  Rossi 5.5 ( dal 64’ Cisse’ 6.5) Canotto 5.5. All.: Caserta 6.

Arbitro: Massimi 5.5

Marcatori: 2’ Bandinelli (E), 74’ Cisse’ (JS), 80’ La Gumina (rig. E).

Ammoniti: Germoni (JS), Bandinelli (E).

Angoli : 1-0

Domenico Ferraro