Dopo la presentazione della squadra dello scorso 24 Agosto, il Savoia si ripresenta allo stadio Giraud per ospitare la formazione del Gelbison, nella gara valida per il turno di qualificazione in coppa Italia.


 

La partita inizia con qualche minuto di ritardo e si presenta subito con ritmi molto bassi, ma nonostante ciò si intravede la volonta del Savoia di sfruttare la velocità dei propri esterni, sopratutto sovrapposizioni dei terzini, per aprire la difesa a tre del Gelbison.

Il primo spunto della gara arriva però per il Gelbison, al 14′, che con Orlando cerca di rendersi pericoloso, ma i suoi compagni non accompagnano l’azione e la difesa del Savoia riesce a disinnescare con prontezza il pericolo.

La svolta del match arriva al 19′, quando Tascone subisce un fallo in area e l’arbitro decide di concedere il calcio di rigore a favore della formazione di casa. Sul dischetto si presenta Cerone, che con precisione e potenza, insacca alla destra del portiere del Gelbison. È 1-0 per i padroni di casa.

I restanti minuti della prima frazione di gioco si dimostrano sempre con ritmi lenti e con poche idee di gioco, sopatutto tra le file degli ospiti. Al termine dei primi 45 minuti di gioco, il Savoia mantiene il vantaggio, sebbene la sua prestazione sia solo soddisfacente. Gelbison innocuo.

Il secondo tempo si apre con un cambio per il Gelbison, esce Giobbe, prestazione da dimenticare, per Esposito. Al 15′ arriva la prima e vera azione pericolosa del Savoia, che con una manovra combinata sull’out di sinistra,  si riesce a servire Cerone, che riceve praticamente un rigore in movimento, ma il numero 10 torrese, sbaglia la finalizzazione e manda il pallone alto sulla traversa. Il Savoia sembra essersi svegliato e dopo soli due minuti dall’azione di Cerone, trova il raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dove Oyewale conclude in porta, D’Agostino risponde con una notevola rapidità di riflessi, però non può nulla sulla ribattua dalla corta distanza del neo-entrato Gatto. Il Savoia, al 17′ del secondo tempo, conduce con un parziale di 2-0.

Il Gelbison subisce molto il raddoppio dei bianchi e si disunisce. Mister Martino prova a far il possibile sfruttando alcuni cambi, ma la squadra non reagisce a modo. Il Savoia, potrebbe approfittarne provando a proporre qualche spunto in più in fase offensiva, ma si lascia condurre più su iniziative individuali, che collettive. Al 32′, infatti è una penetrazione di Osuji, che sfruttando anche la sue doti fisiche, riesce ad arrivare in area e a concludere; conclusione che viene respinta dalla difesa, ma a recuperare subito il possesso in area avversaria c’è Giacobbe, che ci prova con un destro ad incrociare ma D’Agostino, il migliore dei suoi, dice di “no”.

La partita  si conclude, essenzialmente, con l’ azione di Osuji e Giacobbe. Un Savoia decisamente più forte, che vince con tranquillità ma che avrebbe potuto fare di più. Male il Gelbison, il quale non si è mai reso pericoloso e che spesso non riusciva a trovare unità d’intenti in fase offensiva.

Per coach Parlato c’è ancora qualcosa da fare, sicuramente in fase offensiva in vista dell’inizio del campionato la prossima Domenica. Il percorso vero inizia ora ed ricco di ostacoli e trappole, ma con impegno e dedizione di squadra, ogni ostacolo può essere superato.

 

IL TABELLINO:

Savoia – Gelbison: 2 – 0

Marcatori: Cerone (rig. 21’pt Sa), Gatto (18’st Sa)

Formazioni

Savoia: Volzone (’00), Rondinella (’01) (dal 36’st Paudice), Dionisi, Poziello Oyewale (’00); Luciani, Osuji, Tascone (’00) (dal 42’st Liguoro); Cerone (dal 45’st Rekik); Diakite (dal 15’st Gatto), Giacobbe (dal 36’st Guastamacchia). A disp.: Prudente (’01), Romano, Rekik, Liguoro (’00), Gatto, Guastamacchia, Laino (’02), Esposito (’99), Paudice (’01). All.: Parlato Carmine.

Gelbison : D’Agostino, Giobbe (’99), Cassaro (dal 28’st Tandara), Mautone; Zullo (’00), Caruso (’00) (dal st Esposito), Uliano, Santosuosso (dal 40’st Pipolo), Passaro (’02) (dal 28’st Zanghi); Maio (dal 13’st Rizzo); Orlando. A disp.: Napolitano (’99), Esposito (’00), De Gregorio (’99), Rizzo, De Simone (’01), Zanghi (’01), Pipolo (’00), Diop, Tandara. All.: Martino Alessio.

Arbitro: Angiolari di Ostia.

 

Marcatori: Cerone rig. 21’pt.( S), Gatto(18’st. (S)

Ammoniti: Dionisi (Sa), Rondinella (Sa), Zullo (Ge), Esposito (Ge)