Aicast, Russo attacca Giliberti: “Volla ha bisogno di persone competenti”

Le dichiarazioni dell’assessore Giliberti sono la “goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Parole a dir poco imbarazzanti nel tentativo di attribuirsi qualche merito politico

918

Il rappresentante territoriale dell’Aicast, Associazione Industria, Commercio, Artigianato, Servizi e Turismo, Gennaro Russo ha inviato al nostro giornale una nota stampa per chiarire alcuni punti relativi alla situazione del commercio ed in particolare sulla questione regolamento mercatale, ormai datato e in attesa di un intervento da parte dell’Amministrazione ed in particolare da parte dell’essessorato alle Attività Produttive e Commercio. Sotto la lente l’operato dell’assessore Luigi Giliberti, che Russo ritiene chiaramente deficitario. Di seguito la nota del responsabile Aicast.

Gennaro Russo – Aicast Volla

“Egregio Direttore,

La ringraziamo per lo spazio che dedicherà alla nostra associazione.

La scelta di non rivolgerci alla stampa, limitandoci esclusivamente ad un costruttivo ed istituzionale carteggio con l’amministrazione comunale e, soprattutto, con il delegato alle Attività Produttive, è stata volontaria.

Ma ora si cambia marcia: la classica “goccia che ha fatto traboccare il vaso” sono le dichiarazioni spontanee fatte dall’assessore Giliberti  ai microfoni nel corso del civico consesso riunitosi lo scorso 9 agosto, sul regolamento del commercio su aree pubbliche (così lo definiamo tecnicamente noi).  – A seguire, viene riportato uno stralcio delle dichiarazioni dell’assessore -.

In quelle a dir poco imbarazzanti e spontanee parole, cercando di attribuirsi qualche merito politico, non ci risulta difficile credere addirittura che non sapesse di quale regolamento si parlasse, così come ci risulta oltremodo palese il fatto che cercasse, in maniera furba e goffa, di scaricare le colpe sulla regione Campania che avrebbe dovuto approvarlo, dimenticando per strada la potestà regolamentare riconosciuta per legge ai Comuni, tanto è vero che per ben due volte si è espresso il MISE, rimarcando l’obbligo per i Comuni ad adeguare gli articoli contrastanti con le leggi vigenti sui regolamenti Comunali  in essere.

È doveroso chiarire che la sigla sindacale o associativa a cui si riferisce, la quale ha sollevato il problema con una prima istanza  in data 24 gennaio 2019, è la SIVA confederata AICAST, che ho l’onore di rappresentare territorialmente.

Svolgendo il nostro mandato di rappresentanza nel migliore dei modi, abbiamo prodotto diverse istanze e solleciti, in quanto sono stati gli stessi operatori ambulanti che il martedì di ogni settimana lavorano presso l’area mercatale di via San Giorgio ad averci segnalato i problemi che riscontrano.

Sono decenni che non viene messo a bando sul BURC della regione Campania un posteggio in tale mercato, così come sono decenni che si procede a taciti rinnovi, precludendo l’opportunità a tanti operatori che vorrebbero investire in tale mercato; sono decenni che non si ridisegna la planimetria dei posteggi, ed è da tempo immemore che si applica un vetusto ed inadeguato regolamento per il corretto funzionamento del mercato. In sintesi, sono decenni che il mercato risulta abbandonato a se stesso a causa di una quanto mai distratta gestione da parte della politica, tanto da fargli occupare una posizione molto bassa nella virtuale classifica di mercato ambita dai commercianti del settore.

Per concludere, riteniamo che il regolamento per il funzionamento di tale sito produttivo può e debba essere redatto, attribuendo la massima priorità a quest’operazione: Volla ha bisogno di persone capaci e competenti in materia commerciale, che gestiscano correttamente il vitale e depresso volano dell’economia cittadina”.

Stralcio delle dichiarazioni di Giliberti come da verbale comunale

Assessore Luigi Giliberti

Assessore Giliberti – Consigliere la domanda è sicuramente una mia mancanza. poi il fatto che, come dire credo, che ci sia anche un problema di comunicazione dovuto ad una rappresentanza non organizzata da parte dei di commercianti, vale a dire da quando sono in carica in due occasioni sindacati o rappresentanti di commercianti si sono rivolte a me, a noi, per discutere ed in entrambi i casi come dire è stata data anche risposta a queste interpellanze, in particolare una sigla sindacale ci interpellò per quanto riguarda la problematica del mercato vecchio di Volla, cioè del mercatino di Volla e posso dire che gli uffici stanno preparando il nuovo regolamento relativamente al mercato. C’è difficoltà perché per il regolamento come ben sa lo facciamo noi ma deve essere approvato dalla Regione Campania, la Regione Campania ci sta dicendo che se non facciamo il SIAD insomma solite problematiche, ci siamo messi in moto e grazie al lavoro della dottoressa Di Costante in particolare abbiamo già una bozza del nuovo regolamento.

Share