Con 30 minuti di gran gioco il Napoli sfiora l’impresa allo Stadium

Bravo Ancelotti che cambia assetto ed alza il baricentro della squadra, ma deve lavorare ancora tanto sulla linea difensiva ancora molto lontano da un buon assetto: in 2 partite becca 7 gol

342

Con un grandissimo secondo tempo il Napoli recupera tre gol alla Juventus e perde nel recupero per una sfortunata autorete di Koulibaly.

Difese ancora in vacanza con il Napoli che prende tre gol e rischia l’imbarcata nel primo tempo dopo aver sfiorato il vantaggio su un gran tiro di Allan. Errori grossolani di piazzamento della difesa azzurra che prende il primo gol in contropiede su un calcio d’angolo a proprio favore. Male Koulibaly e Manolas piazzati male e lenti nelle chiusure in diagonale ed a scalare in diverse occasioni.

Grandissimo secondo tempo del centrocampo azzurro e dell’intera squadra che con grande personalità schiaccia la Juventus nei 30 metri e rimonta tre gol raggiungendo il pareggio e sfiorando una grandissima impresa vanificata da uno sfortunato autogol del miglior difensore della serie A in evidente ritardo di condizione.

Ottimo Lozano, molto veloce nelle verticalizzazioni che segna un gran gol, bene anche Di Lorenzo che tiene bene su Ronaldo e va in rete; in crescita di rendimento Fabian e Zielinski nell’ultima mezz’ora di gioco.

Enzo Cuomo