Agerola, Mietta in concerto

Il festival Sui Sentieri degli Dei si avvia alla chiusura: è stata l’edizione più sentita e più partecipata con 60 giorni di programmazione, 14 palcoscenici, più di 250 artisti, 90 filmakers da 50 paesi del mondo, decine di migliaia di spettatori e 5 premi a grandi artisti

255

Il festival Sui Sentieri degli Dei si avvia alla chiusura. Sabato 7 settembre accoglierà Mietta in concerto con band al completo a ripercorrere una carriera di successi in nuovi arrangiamenti che ben si legano alle canzoni più recenti.

È stata l’edizione più sentita e più partecipata – commenta il sindaco di Agerola Luca Mascolo – 60 giorni, 14 palcoscenici, più di 250 artisti, 90 filmakers da 50 paesi del mondo, decine di migliaia di spettatori e 5 premi a grandi artisti come Fiorella Mannoia, Giovanni Allevi, Neri Marcorè, Maurizio Casagrande e Sergio Solli che hanno impreziosito il cartellone. Ad organizzare il festival tutto l’anno c’è l’amministrazione comunale di Agerola e durante l’estate tanti giovani volontari che si alternano, ma questa volta, grazie alla collaborazione con Dino Piretti, Gino Aveta e Valentino Saiola, che hanno seguito 21 concerti tra Unplugged e spettacoli musicali, posso affermare che l’ottava edizione di Sui Sentieri degli Dei è stata la più bella di tutte.

L’attenzione del pubblico – aggiunge Dino Piretti che ha curato un’ampia sezione del festival – credo che sia stata la prova che le cose sono andate bene. Abbiamo rispettato una formula che evidentemente è stata molto gradita. Il riscontro che abbiamo avuto ci rende veramente felici e ci stimola a continuare ancora.

Sono molto soddisfatto – conclude Gino Aveta, ideatore e curatore del micro ciclo di Unplugged dal titolo ‘Na voce, ‘na chitarra e… nu poco e tv – perché tutto quello che abbiamo fatto in questo luogo è risultato vincente per la bellezza del luogo, ma soprattutto per l’armonia che si è creata anche con l’amministrazione comunale che è stata fantastica. È raro trovare un sindaco così attento a fare cultura. E questo è molto importante.