Dopo il pareggio, per una rete ad uno, contro il San Tommaso Calcio. Il Savoia ottiene i primi tre punti della stagione con un vittoria molto sofferta contro il Castrovillari, squadra originaria della Calabria.


 

La partita si apre con un Savoia subito pericoloso, che sfrutta nei primi venti secondi dell’avvio di gara, un passaggio errato della retroguardia calabrese e si rende pericoloso un cross di Osuji, che però viene deviato in angolo.

Proprio quando la partita sembra garantire buoni segnali al Savoia, arriva la svolta per il Castrovillari. Punizione a 35 metri di distanza dalla porta del Savoia per il Castrovillari, cross in area, Puntoniere controlla di petto e con un tiro al volo di sinistro, trova una traiettoria perfetta ed insacca a rete. Rete stilisticamente stupenda. Gli ospiti conducono per una rete a zero. Stadio ammutolito e difesa del Savoia poco attenta.

 

La reazione del Savoia non si lascia attendere e la squadra di mister Parlato, decide di attaccare a testa bassa verso la porta di Aiolfi. La foga del Savoia dà i suoi frutti e al 11′ l’arbitro, Andreano di Prato, concede la massima punizione al Savoia a causa del fallo di Mansueto. Sul dischetto si presenta Cerone, il numero dieci torrese decide di optare per uno “scavetto” centrale che in un primo momento sorprende il portiere avversario, che però riesce in due tempi a salvare sulla linea di porta. Episodio che lascia molte polemiche per un presunto gol “fantasma” per la formazione di casa. Nel frattempo la partita inizia a dare primi segnali di nervosismo.

 

Al 24′ arriva, finalmente per i tifosi, un colpo di reni dal Savoia, che trova la rete del parziale pareggio. L’azione vede protagonista Osuji, che da fuori area avversaria prova la conclusione, respinge in maniera imprecisa Aiolfi, ma a raggiungere per primo la sfera è Rondinella, che riesce ribattere a rete. Il Savoia riesce quindi a portare il risultato sul pari. Il primo tempo, infatti, si conclude con un parziale di uno a uno.

 

la seconda frazione di gioco di apre con ritmi decisamente più blandi rispetto a quella precedente. Al 14′ il Savoia si rende ancora pericoloso nell’area avversaria, tanto da condurre in errore la retroguardia dei calabresi, che con Consiglio, il quale stende Osuji in area ed obbliga l’arbitro a fischiare un secondo calcio di rigore a favore dei “bianchi”.

Alla battuta del penalty si presenta Diakitè, che a differenza di Cerone insila la palla in rete con un destro preciso e potente, che spiazza Aiolfi. Al 24′ il Savoia conduce per 2-1.

Il Savoia sembra gestire bene il vantaggio, tuttavia il Castrovillari inizia a prendere sempre più coraggio e a provare ad attaccare con più decisione e frequenza. La reazione dei calabresi arriva al 31′. L’azione si svolge dai piedi di Grimaldi, il quale trova in area Gagliardi, che di testa batte Volzone e sigla il pareggio. Difesa del Savoia ancora molto impreparata su palle alte. E’ 2-2 allo stadio “Giraud” di Torre Annunziata.

 

Le squadre vogliono entrambe vincere e perdono la loro organizzazione tattica. Al 40′ il Savoia, con il cuore e ancora con Diakitè, essenziale in campo, riesce a riportarsi in vantaggio. L’azione è molto veloce e semplice, con il numero 90 del Savoia che di petto serve per Romano, che al volo riesce ad incrociare per il 3-2.

Dalla gioia del vantaggio alle polemiche. Improvvisamente nascono tensione tra lo staff del Castrovillari e quello del Savoia, coinvolti anche i rispettivi allenatori. L’arbitro decide, una volta sedata la rissa, di espellere: l’allenatore del Castrovillari, Marra, Rondinella, per il Savoia, e Buda per il Castrovillari.

 

Dopo ben dieci minuti di recupero, l’arbitro fischia il termine del match. Un Savoia che ottiene i primi tre punti del campionato in casa, ma che dovrà lavorare molto sulle palle alte. Le due reti subite, infatti, provengono da palloni alti, dove la difesa del Savoia si è dimostrata non attenta ed impreparata.

 

TABELLINO DELLA GARA:

 

Savoia – Castrovillari 3 – 2

Marcatori: Puntoriere (3’pt CV), Rondinella (25’pt S), Diakitè (16’st S), Gagliardi (33’st CV), Romano (40’st S).

FORMAZIONI:

Savoia (4-3-1-2): Volzone (’00), Rondinella (’01), Dionisi, Poziello, Oyewale; Osuji (dal 25’st Gatto), Luciani (dal 34’st Romano), Tascone (’00); Giacobbe (dal 14’st Abayian); Cerone, Diakitè (dal 45’st Guastamacchia). A disp.: Prudente (’01), Giunta (’99), Romano, Abayian, Gatto, Guastamacchia, Riccio (’99), Cavucci (’02), Paudice (’01). All.: Parlato Carmine.

Castrovillari (4-3-3): Aiolfi, Mattei (’00) (dal 16’st Rosi), Ferrante, Vona, Greco (’01) (dal 30’st Grimaldi); Consiglio (’01), Mansueto (’99) (dal 16’st Lanza), Miocchi (dall’11’st Buda), Barilaro (dal 26’st Bellomonte), Puntoriere, Gagliardi. A disp.: La Rosa (’01), Grimaldi (’00), De Pace (’00), La Ragione (’01), Lanza (’99), Bonafine (’01), Buda, Rosi (01), Bellomonte. All.: Marra Salvatore.

Arbitro: Andreano da Prato

NOTE:

Ammoniti: Cerone (S), Dionisi (S), Mattei (CV), Consigli (CV), Gagliardi (CV) Espulsi: Rondinella (S), Buda (CV)