Il Napoli contro la Samp alla prima stagionale al San Paolo

Domani alle 18 il rientro dopo la sosta, con il dubbio Insigne

228

Arriva finalmente il debutto stagionale allo stadio San Paolo. Dopo le prime due giornate in trasferta, per permettere l’ultimazione dei lavori all’impianto di Fuorigrotta (ma resta l’incognita spogliatoi, con il comune che ha assicurato che per il match di domani sarà tutto pronto), il Napoli giocherà domani alle 18 contro la Sampdoria sul terreno casalingo.


L’obiettivo è quello di tornare alla vittoria e superare anche mentalmente la beffa dell’Allianz Stadium. Contro i blucerchiati obbligatori i tre punti per restare al passo con Juventus e Inter che per ora sono a punteggio pieno. Un altro aspetto da limare, come dichiarato dallo stesso Ancelotti in conferenza stampa, è l’eccessivo numero di reti al passivo: troppi i sette gol incassati nelle prime due giornate. Da trovare ancora la tanto agognata intesa tra Koulibaly e Manolas, ma la partenza del greco per la chiamata in nazionale non ha certo aiutato nell’intento.

Probabile la defezione di Milik, ancora a zero presenze stagionali, mentre c’è uno spiraglio di possibilità per la convocazione di Insigne, uscito anzitempo contro la Juventus e che non ha potuto rispondere presente all’Italia. Nel caso il capitano non ce la facesse, ballottaggio Lozano-Llorente per affiancare Mertens nella coppia d’attacco del 4-4-2. Ancelotti ha lasciato intendere che è molto plausibile l’impiego dello spagnolo dal primo minuto, con il messicano pronto a subentrare nella ripresa. A centrocampo verrà riproposto lo schieramento utilizzato molto spesso lo scorso anno, con la linea a quattro formata da Callejon, Allan, Fabian Ruiz e Zielinski. Ghoulam sarà preferito a Mario Rui nel ruolo di terzino destro, mentre Malcuit insidia Di Lorenzo sulla destra.

Di Francesco dal canto suo dovrà fare a meno a centrocampo di Ronaldo Vieira per squalifica, con la mediana che sarà composta da Linetty, Ekdal e Jankto. Osservato speciale, come è ovvio che sia, Fabio Quagliarella, capocannoniere uscente, napoletano e ex della partita: il 36enne attaccante ha per ora siglato una sola rete (su rigore) nelle prime due partite di serie A, ma ha nel Napoli una delle sue vittime preferite, con quattro gol nelle ultime sei sfide agli azzurri.

PROBABILI FORMAZIONI

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Llorente, Mertens. All. Ancelotti

Sampdoria (4-3-3): Audedo; Bereszynski, Colley, Murillo, Murru; Linetty, Ekdal, Jankto; Caprari, Quagliarella, Rigoni. All. Di Francesco

Salvatore Emmanuele Palumbo