PAN, Gallo inaugura la rassegna Corti sul lettino

Con il suo corto “Denyse al di là del vetro” l'autore apre la rassegna dedicata alle proiezioni di storie brevi di cinema-psicanalisi

153

A Napoli, al PAN di Via dei Mille , sin dal 10 settembre, rassegna di  “Corti sul lettino”, proiezioni di storie brevi di cinema-psicanalisi; ad inaugurare il cartellone è stato Gianfranco Gallo, con il suo corto “Denyse al di là del vetro”.  Gallo è nato, come autore –attore (di teatro e di cinema )  e, possiamo dire, che l’arte  gli “scende da  li rami”, in quanto figlio di  Nunzio Gallo, grande cantante che ha contribuito in gran parte a diffondere la canzone napoletana nel mondo;  Gianfranco è anche nel cast di “Gomorra” ed oggi lavora spesso con il fratello Massimiliano anch’esso attore in voga che ha vinto anche premi alla Mostra del Cinema di Venezia.

“Cinema e teatro, afferma il regista-attore-autore,  sono mezzi importanti  anche per denunciare, nonché come argomento di discussione  per far pensare”.

“Il racconto filmico di ”Denyse al di là del vetro”  è la storia di una bambina, come recita la presentazione, innamoratissima di suo padre, noto boss della Camorra, nata nel momento in cui il genitore aveva già 14 ergastoli e una prossima  misura carceraria (41 bis) che gli avrebbe consentito, una volta al mese per un’ora di vedere i attraverso un vetro i  suoi parenti.

Da quando la ragazza  compirà 12 anni non potrà abbracciare  suo padre e dovrà parlare con lui attraverso un vetro”.

Federico Orsini