Marina di Ragusa – Savoia… poteva andar meglio

Vada in archivio questa giornata ed ora si pensi al Marsala, facendo tesoro degli insegnamenti avuti e del cammino che c'è da fare

252

Non drammatizziamo, inizio così dopo aver digerito il pareggio di ieri.


Note positive ce ne sono in abbondanza, ma, purtroppo le dolenti note non mancano. In primis esprimo la mia comprensione per chi ha avuto la fede (ed erano oltre 50) di far circa 700 km all’andata, ricchi di speranza e purtroppo 700 km al ritorno ricchi di silenziosa rabbia per una vittoria sfuggita di mano.

In secundis, penso al rammarico di un presidente, che, quest’anno non ha lesinato in spese ma non riesce ancora a vedere ciò che sta nei suoi sogni.

Ora, quindi nessun processo a tizio o caio, siamo appena alla terza giornata ed il bravo mister Parlato saprà ben considerare che 5 goal subìti in tre partite, non è un dato positivo. Ha dalla sua la forza di alcuni giocatori che lì davanti fanno la differenza non solo in D, ma se Cerone crea… non va bene che la difesa non conservi.

Vada in archivio questa giornata ed ora si pensi al Marsala, facendo tesoro degli insegnamenti avuti e del cammino che c’è da fare. Niente è perduto, nulla è compromesso, quindi si cominci a fare un campionato all’altezza della città, della società, del pubblico e della storia.

E come al solito aggiate pacienza… Cerone 2 volte in goal ed il Ragusa due volte ci ha ripreso… ma ce steva una sola squadra in campo, ‘o Savoia… zitto, nun accumminciammo n’ata vota.

Ernesto Limito