Alla quarta giornata del campionato italiano di Serie D, il Savoia ospita i siciliani del Marsala. Le due formazioni si sono già affrontate diverse volte, venti per la precisione, con un bilancio complessivo degli scontri leggermente a favore dei siciliani. Tuttavia, ogni gara ha un propria storia e questa la si scrive allo stadio “Giraud” di Torre Annunziata, dove la formazione allenata da Parlato, vuole ottenere i tre punti dopo il pareggio con il Ragusa e per confermarsi come vera antagonista del Palermo.


Ad inizio di gara c’è subito una novità nella formazione di partenza del Savoia. Ad occupare il pali della porta torrese al posto di Volzone, da rivedere la sua prestazione contro il Ragusa, vi è Salvatore Prudente, classe 2001, al suo debutto stagionale.

Il Savoia si schiera con un 4-3-1-2, mentre il Marsala sfoggia un 4-3-3.

La partita si presenta stranamente nervosa, l’arbitro Sicurello di Seregno, è chiamato sin da subito a parlare con i giocatori di entrambe le squadre per calmare i toni. Al 10′ la prima occasione della partita è di stampo siciliano, dove il Savoia mostra, ancora una volta, la sua difficoltà nel gestire le palle alte. L’azione del Marsala si svolge sulla destra, dove un preciso traversone trova la testa di Pucci, che manda di poco alto la sfera. Brivido per il Savoia.

L’undici oplontino però non abbassa la guardia e risponde con due occasioni consecutevi sugli sviluppi di due calci d’angolo, che nel corso della partita si riveleranno arma importantissima per il Savoia. Al 18′, infatti, Luciani prova la conclusione al volo, Russo respinge, sulla respinta ci prova Tascone, ma Russo è ancora lì a dire di “no”. Savoia vicino alla rete del vantaggio.

Un minuto più tardi, ancora sugli sviluppi di un corner dalla bandierina, Cerone prova la conclusione al volo, ma Russo è insuperabile. Superba la reattività dell’estremo difensore del Marsala.

Dopo un lunga fase di equilibrio tra le due compagini, Cerone, al 38′, mette ancora alla prova le abilità di Russo con un destro ad effetto diretto sul secondo palo, tuttavia, la sfida viene ancora vinta dal portiere siciliano, che devia in corner.

Verso la fine della prima ripresa ecco che arriva l’episodio che sposta gli equilibri della gara: al 44′ Diakitè viene servito in corsa verso l’area di rigore, capendo la situazione di estremo pericolo, Romeo lo atterrà, l’arbitro opta per la massima sanzione ed espelle il difensore del Marsala, che giocherà in 10.

 

La seconda ripresa si apre ancora con la sfida tra Russo e gli attaccanti del Savoia, con il primo non intenzionato a cedere, neanche alla conclusione velenosa sul primo palo di Poziello. Il Savoia ci prova, freneticamente aumenta i ritmi di gioco, favorito anche dal vantaggio numerico, ma non riesce a trovare il vantaggio.

 

Al 23′ Il neo-entrato Giacobbe, illude i tifosi con una conclusione fortunosa dalla destra, la sfera sembra essere entrata, ma in realtà è uscita ed è rimessa dal fondo per il Marsala.

Proprio quando il nervosismo sembra prendere il sopravvento e una clima di rassegnazione inizia a diffondersi tra i presenti allo stadio, arriva la rete del vantaggio del Savoia. Al 32′ sugli sviluppi di un calcio di punizione, Cerone trova un sinistro preciso e potente, che scavalca la barriera e non lascia scampo a Russo. Il Savoia passa in vantaggio, è 1-0.

Al terimine dei 4 minuti di recupero, il Savoia può festeggiare la sudatissima e meritatissima vittoria, che porta tre punti preziosissimi in vista della prossima sfida in trasferta contro la Cittanovese. Prestazione del Savoia nettamente migliore alle precedenti, da migliorare l’aspetto emozionale e del possesso palla. Ma per coach Parlato c’è tempo per lavorare e per farlo con tranquillità.

 

TABELLINO:

Savoia – Marsala 1 – 0

Marcatori: Cerone (33’st S)

LE FORMAZIONI:

Savoia : Prudente (’01), Riccio (’99), Poziello, Dionisi, Oyewale (’00); Luciani (dal 17’st Giacobbe), Gatto, Tascone (’00); Cerone (dal 41’st Guastamacchia); Diakitè, Orlando (dal 34’st Romano) . A disp.: Volzone (’00), Giunta (’99), Romano, Cavucci (’02), Guastamacchia, Mancini (’02), Laino (’02), Paudice (’01), Giacobbe. All.: Parlato Carmine.

Marsala : Russo (’00), Lavardera (’99) (dal 46’st Loiacono), Romeo, Monteleone, Rizzo (’01) (dal 39′ Castrovilli); Ferchichi, Lauria (dal 15’st Lorefice), Pucci (’02); Padulano (dal 24’st Ogbebor), Balistrieri, Manfrè (dal st Montuori). A disp.: Giordano (’02), Loiacono (’01), Erbini (’01), Lorefice, Montuori, Scalisi (’02), Castrovilli (’00), Romeo (’01), Ogbebor (’99). All.: Giannusa Vincenzo.

Arbitro: Sicurello di Seregno.

NOTE

Ammoniti: Balistrieri (Ma), Cerone (S), Gatto (S), Lorefice (M), Padulano (M), Ferchichi (M) Espulsi: Romeo (M)