Ambiente, Confapi: Napoli e provincia senza verde

Il presidente Marrone: serve recuperare patrimonio arboreo, no a politiche di facciata

185

La Confapi attraverso le dichiarazioni del suo presidente Marrone, lancia l’allarme sulla mancanza di verde pubblico a Napoli ed in provincia.

«La città metropolitana di Napoli ha bisogno di un imponente programma di riforestazione urbana. Il patrimonio arboreo del capoluogo e della provincia sta sparendo».

«Nei giorni scorsi, in Lombardia, si è celebrata la “Milano green week” con oltre 300 eventi finalizzati a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della difesa dell’ambiente che non è solo l’aumento delle

temperature o le grandi trasformazioni morfologiche di luoghi distanti da noi migliaia e migliaia di chilometri, ma anche e soprattutto la tutela del verde in tutte le sue forme nelle nostre città».

«Spiace constatare che c’è scarsa attenzione su questo tema anche quando, e purtroppo ci sono diversi esempi nei Comuni dell’hinterland partenopeo, i finanziamenti pubblici potrebbero assicurare la realizzazione di importanti opere. Ci troviamo nella paradossale situazione in cui non mancano i soldi, ma mancano le competenze e le idee. E forse manca soprattutto la volontà».

«La cementificazione soft, addolcita cioè da qualche spruzzo di verde qua e là, è ancora il paradigma principale di alcune realtà locali (e anche di una certa politica) che non aiuta a risolvere il problema, ma anzi lo rende ancor più acuto».