Taras vince premio letterario Piersanti Mattarella 2019

Lo scrittore Massimo Taras, di Ozieri e  napoletano d’adozione, vince il premio Letterario Piersanti Mattarella 2019 con il romanzo “La Ragazza del Triangolo Bianco". L'autore fu intervistato da IGV nello scorso mese di maggio in un incontro letterario a Castellammare di Stabia

356

Importante premio letterario vinto dallo scrittore Massimo Taras, vincitore del Premio Piersanti Mattarella 2019 con il suo romanzo “La ragazza del Triangolo Bianco”. Per l’autore nato a Ozieri in provincia di Sassari nel 1951, ma napoletano di adozione, è sicuramente un

riconoscimento qualificante per il suo cimento letterario, a testimonianza della sua professionalità non solo legata alla produzione letteraria.  Taras fu intervistato da “Il Gazzettino vesuviano” nello scorso mese di maggio nel corso della presentazione del romanzo, tenutosi nella libreria Mondadori di Castellammare di Stabia. A seguire un estratto del comunicato, pubblicato dall’ufficio stampa del premio in questione dopo la conclusione dell’evento nello scorso week end, che ha visto anche la partecipazione dei genitori di Marco Vannini, il giovane deceduto nel maggio del 2015, per il cui caso e’ atteso il pronunciamento della Cassazione:

“Sabato 28 Settembre 2019, alle ore 16.00 presso la sala SAN BENEDETTO nella millenaria cornice dell’abazia di Montecassino, si è svolta la finale e la premiazione della V° edizione del Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella, un grande successo di partecipazione con oltre 280 autori.

Vincitore del prestigioso premio, nella categoria romanzi editi, lo scrittore Massimo Taras, con il romanzo “La Ragazza del Triangolo Bianco”.

Massimo Taras, con uno stile asciutto ed incisivo, è riuscito a scrivere una storia emozionante ambientata in un campo di concentramento del Nord Italia realmente esistito. La delicatezza con la quale la penna dell’autore descrive il riscatto morale dei protagonisti, esalta la

bellezza e la potenza di due sentimenti, amicizia e amore che, per loro natura, sono destinati a sopravvivere a qualsiasi costrizione, alla separazione determinata da scelte esistenziali diverse, dalla lontananza e dall’inesorabile trascorrere del tempo, sino ad apparire quali autentiche manifestazioni di ciò che è, o che potrebbe essere, l’eternità.

L’onlus, ideatrice e organizzatrice del Premio Piersanti Mattarella e il presidente Orazio Santagati hanno voluto dedicare in memoria e per la verità verso la giustizia, il premio Piersanti Mattarella 2019 a Marco Vannini. I genitori di Marco, Valerio Vannini e Marina Conte, erano presenti alla cerimonia.

Al termine del loro intervento, sono stati premiati con una targa scultura del Premio Piersanti Mattarella per la lotta che stanno combattendo verso la verità per la giustizia di Marco Vannini.

Sono inoltre intervenuti alla cerimonia di premiazione l’Abate di Montecassino Mons. Ogliari, il comandante CC dei ROS generale Pasquale Angelosanto, il Presidente dell’Osservatorio Legalità della Regione Lazio Dr. Giampiero Cioffredi, il Prefetto di Palermo oltre al presidente del Premio Piersanti Mattarella Orazio Santagati e il vicepresidente Antonietta Greco. Al termine della cerimonia sono stati consegnati due premi speciali: Premio speciale per il Giornalismo 2019 a Flavia Piccinini e Premio speciale “Senso del dovere 2019” al giornalista Massimo Giletti e alle sorelle Napoli”.

L’autore Massimo Taras è entusiasta del premio conseguito e cosi dichiara a “Il Gazzettino Vesuviano”:

“È stato un momento di grande emozione. Un prestigioso riconoscimento che mi inorgoglisce e che mi incoraggia a continuare. Ciò che più mi ha coinvolto è stato l’incontro con i genitori di Marco Vannini, a cui era dedicato il premio, che con coraggio e una forza d’animo incrollabile continuano a lottare per la ricerca della verità”. Un ad maiora allo scrittore che aveva esordito nel panorama editoriale nel 2016 con “Gli anni di Giulia” e che da sempre coltiva la sua passione letteraria, assieme alle proprie attività di manager nell’ambito turistico.

Domenico Ferraro

 

Share