Autobomba in ristorante, attacco turco risveglia l’Isis

Enorme esplosione nel centro di Qamishlo. Secondo quanto riportato dalle fonti sul campo si tratterebbe di un autobomba che ha colpito il ristorante Omari, uno dei più famosi e frequentati in città. Il numero delle vittime è alto

242

Enorme esplosione nel centro di Qamishlo. Secondo quanto riportato dalle fonti sul campo si tratterebbe di un autobomba che ha colpito il ristorante Omari, uno dei più famosi e frequentati in città. Il numero delle vittime è alto.

Si tratta di un attacco portato probabilmente da una cellula dormiente di ISIS che, grazie all’aiuto del solido alleato turco, sta riprendendo vigore.

La Turchia, intanto, sta bombardando l’intero Rojava da est a ovest. Sono in corso duri bombardamenti contro tutte le città di confine, da Kobane e Tal Abyad, da Serekaniye a Qamishlo. Colpiti quartieri residenziali altamente popolati. Segnalati molti feriti ed anche vittime. Appello in tutta la Siria del Nord a donare sangue.

In questo momento da segnalare anche un importante attacco turco contro Kobane, città simbolo in tutto il mondo della lotta contro l’Isis. La popolazione della città costretta di nuovo a lasciare la città. Cinque persone uccise e 21 feriti nei bombardamenti di questa mattina nei villaggi intorno a Serekaniye. E’ di gran lunga il giorno più sanguinoso dall’inzio dell’offensiva turca.

Fonte: Binxêt – Sotto il confine

Share