Il Savoia… una passione immensa. La prima vittoria esterna a Licata

E' finita due a zero, ma il punteggio poteva essere molto più pingue. Uscire tra gli applausi in Sicilia è roba da grandi e questo Savoia lo è.

293

E finalmente è arrivata la prima vittoria stagionale fuori le mura amiche, di certo ci si aspettava che arrivasse negli scontri più abbordabili, ma il calcio è un gioco meraviglioso.


Si era allo stadio Liotta di Licata, un campo difficile, quasi impossibile, contro una squadra ben quadrata che in classifica sopravanzava i bianchi di tre punti, e cosa fa il Savoia? Fa la partita perfetta.

E’ finita due a zero, ma il punteggio poteva essere molto più pingue, ma va benissimo così… uscire tra gli applausi in Sicilia è roba da grandi e questo Savoia lo è.

Mi piace dire che nell’ultima trasmissione di Casa Savoia, l’avevo previsto, così come avevo previsto i goal di Scalzone e Cerone, invece è successo il contrario, cioè Cerone e Scalzone.

Praticamente i bianchi oggi hanno avuto quasi sempre il pallino del gioco, divertendosi e facendo divertire quei 50 e più pazzi che si sono sobbarcati quasi duemila kilometri, pur di vedere il primo successo esterno. Ha vinto anche il Palermo, ma il campionato è appena alla settima giornata e domenica dovrà vedersela con un Licata arrabbiato ed affamato… meglio così.

Ora Parlato gongola, e ne ha tutte le ragioni, e domenica c’è il Messina al Giraud. Non voglio dire altro, ma è stata una grandissima vittoria su un campo dove pochi raccoglieranno punti. I commenti degli spettatori siculi erano di massimo rispetto per una squadra fortissima che ha ben meritato il vantaggio.

Sì ma mò basta! Cerca di tornare a terra, nun sunnà sempe, però si ‘e suonne sò accussì… faciteme sunnà.

Ernesto Limito