Sequestra capotreno: arrestato dalla Polizia nella stazione centrale di Napoli

Un pluripregiudicato napoletano quarantacinquenne, in evidente stato di alterazione e sanguinante per alcune ferite al volto, era sul convoglio metropolitano quando ha iniziato ad aggredire i viaggiatori, prendendo di mira, in particolare, due ragazze

271

Prima ha creato panico tra i viaggiatori a bordo del treno metropolitano e poi ha bloccato, sequestrandola, la capotreno che era intervenuta nel tentativo di calmarlo.

E’ accaduto nella tarda serata di due giorni fa a bordo del treno metropolitano che dalla stazione di Campi Flegrei porta a Piazza Garibaldi.

Un pluripregiudicato napoletano quarantacinquenne, in evidente stato di alterazione e sanguinante per alcune ferite al volto, era sul convoglio metropolitano quando ha iniziato ad aggredire i viaggiatori, prendendo di mira, in particolare, due ragazze che si trovavano nella stessa carrozza. Gli altri passeggeri, dopo averle difese, hanno contattato la capotreno che si è recata nella carrozza, non prima di aver richiesto telefonicamente l’intervento degli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania,nel tentativo di tranquillizzarlo. Un tentativo che si è da subito rivelato vano in quanto il quarantacinquenne, forte della sua corporatura robusta e della sua statura di un metro e novanta, è riuscito a spingere via alcuni viaggiatori e a bloccare la capotreno contro le pareti della carrozza, impedendole ogni movimento.

All’arrivo nella stazione di Piazza Cavour il treno ha arrestato la marcia per la prevista fermata e l’uomo, afferrando per il braccio la dipendente Trenitalia, l’ha violentemente strattonata fuori dal convoglio.

Sulla banchina la donna, bloccata in modo da non potersi liberare, è stata trascinata per alcuni metri dall’energumeno che continuava ad intimarle di far ripartire il treno, tanto lui non l’avrebbe lasciata andare. Nel contempo, però, sono arrivati i poliziotti della Polfer che, immediatamente intervenuti dopo la richiesta della capotreno, contrastando la notevole stazza dell’uomo, sono riusciti a liberare la donna e a bloccarlo. Condotto negli Uffici della Polizia Ferroviaria,il quarantacinquenne è stato sottoposto ad un controllo presso la banca dati delle Forze dell’ Ordine dalla quale sono emersi a suo carico numerosi precedenti specifici e di Polizia.

Gli agenti della Polfer hanno quindi proceduto all’arresto del pregiudicato per i reati di sequestro di persona e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, al termine degli accertamenti, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria che nella mattina odierna ha disposto nei suoi confronti  la misura cautelare della detenzione in carcere.