Scherma e ginnastica ritmica, a Torre Annunziata iniziano i primi corsi

Nella palestra del maestro Luca Fuscati i più piccoli potranno praticare anche scherma e ginnastica ritmica. Occasione di crescita per lo sport a Torre Annunziata

415

Di Judo e Karate, della loro origine comune (Jujitsu), del mistero delle tecniche “speciali” che li rende sempre affascinanti; della loro evoluzione sportiva (il Judo è sport olimpico dal 1964; il Karate lo diventerà a Tokyo 2020) e delle loro caratteristiche, che sviluppano armoniosamente corpo e mente, abbiamo già scritto nel nostro precedente incontro.

Oggi la ASD Meeting Judo-Karate del maestro Luca Fuscati, introduce, a Torre Annunziata, altre due nobili discipline, fin’ora assenti nel pur ricco panorama sportivo oplontino: la ginnastica ritmica e scherma.

Accanto ai corsi delle singole discipline (le due già esistenti: Judo e Karate e quelle nuove: ginnastica ritmica e scherma) l’ASD Meeting Judo-Karate ha ideato un “multicorso” dedicato ai bambini di età compresa tra i 4 e i 9 anni. Grazie ad essi i piccoli potranno praticare attività motoria e sport tutti i giorni, alternando tra loro tutte le discipline proposte.

La scommessa è quella di offrire ai giovani torresi, e non solo, un bagaglio di movimenti tecnici, abilità motorie ed esperienze sempre più ampio. L’intento, secondo il maestro Luca Fuscati, è formare atleti quanto più completi e competitivi possibile, per farli crescere sani, in un ambiente sano e aiutare chi vuole realizzare il sogno di diventare campione nello sport preferito.

Ginnastica ritmica – Il primo corso offerto è  la ginnastica ritmica ha origini abbastanza recenti.  Essa si è sviluppata a partire dai primi anni del 1900, quando le ragazze eseguivano degli esercizi per la loro educazione fisica con l’aiuto di alcuni attrezzi, come una canna o una corda per saltare. Un attore e cantante francese fu il primo a introdurre la musica durante la realizzazione dei movimenti.  La ginnastica ritmica è una disciplina sportiva a metà strada tra la ginnastica artistica e la danza molto apprezzata soprattutto da bambine e ragazze, è ideale per uno sviluppo armonioso del corpo e per stimolare coordinazione, forza muscolare e flessibilità.
Non bisogna dimenticare che tale disciplina è una specialità olimpica , solo femminile, e le competizioni possono essere individuali o di squadra.

E’ importante precisare che tramite questa disciplina si possono apprendere  abilità straordinarie sia nel corpo libero sia nell’uso degli attrezzi, mantenuti sempre in movimento: fune, cerchio, palla, clavette e nastro, sono i classici esempi di “attrezzi”.

Se ad un bambino o bambina piace ballare al ritmo della musica, eseguire piccole coreografie, magari è anche creativo, e ha un buona flessibilità, agilità e coordinazione, la ginnastica ritmica potrebbe essere lo sport per lui.

Scherma – Per motivi di guerra, addestramento, spettacolo, onore, piacere o sport, la scherma è stata praticata fin dai tempi antichi usando una grande varietà di armi: la spada romana, la sciabola giapponese, la scimitarra turca, la spada carolingia, lo stocco spagnolo, fino al moderno fioretto elettrico.
E’ uno sport di combattimento nel quale due avversari si fronteggiano utilizzando il fioretto, la spada o la sciabola.

La Scherma come viene intesa al giorno d’oggi(con fioretto e sciabola), fu inclusa nei primi giochi delle Olimpiadi moderne ad Atene nel 1896, mentre la spada fu aggiunta nel 1900.

A parte l’introduzione dei segnali elettrici, le regole e le tecniche alla base di questo sport discendono direttamente dalla storica arte di maneggiare la spada in combattimento e in duello.
Velocità, flessibilità, coordinazione, riflessi e tattica, concentrazione, spirito d’osservazione, perseveranza e autocontrollo vengono sviluppate attraverso la pratica schermistica e rappresentano qualità indispensabili nella vita di tutti giorni.

Share