La Givova Ladies vince e convince

La seconda di B, contro lo Stabia, finisce 52-65

169

Nella gara di ieri contro lo Stabia Basket, sfida valida per la seconda giornata del campionato di Serie B, la Givova Ladies è entrata in campo con il piede giusto, riuscendo a mettere a segno sin dai primi minuti punti importanti, tanto da consentirgli di chiudere il primo quarto già con un vantaggio di 12 (periodo concluso 11-23). Il secondo e il terzo periodo (conclusi rispettivamente 13-16 e 9-17) sono all’insegna della continuità per le atlete guidate da Coach Ottaviano che, oltre ad avere una buona percentuale di realizzazione, riescono a difendere molto bene, costringendo in più occasioni le avversarie a tiri complessi, spesso non andati a buon fine. Non è un caso, infatti, che la migliore dello Stabia, Raffaella Potolicchio, pur realizzando 19 punti, conclude il match con soli 4/13 da due e 3/9 da tre. Il piccolo calo avuto nel quarto periodo dalle Givova Ladies, probabilmente dovuto anche ad alcune “prove tecniche” di Coach Ottaviano, non ha ad ogni modo messo a rischio l’esito finale del match. Il team neroarancio, infatti, chiude la gara 52-65, portando a casa la seconda vittoria su due partite disputate in Serie B, oltre ad alcuni numeri individuali sicuramente positivi.

È il caso del capitano, Valentina Iozzino, una vera sicurezza in mezzo al campo (oltre 34 i minuti di gioco) che conclude il match con ben 3/3 realizzazioni da tre. Anche Marilù Sapienza (10 punti) sta dimostrando di essere sempre più un tassello importante per la squadra. Dopo l’ottima prestazione della prima gara, ha chiuso la sfida di ieri con un altro 100% di realizzazione da tiro libero (4/4). Si sono integrate molto bene, poi, le due argentine arrivate durante l’ultima sessione di mercato, Camila Berardi (12 punti) e Emi Garcia Leon (10 punti). Protagonista sia in attacco, dove ha dato ritmo all’azione, sia in difesa, la Berardi (in campo per 31 minuti), supportata anche da una buona prestazione di Giorgia Codispoti, è riuscita a contenere per più di metà gara l’ispirata Potolicchio che, come sottolineato in precedenza, per mettere a segno 19 punti personali ha dovuto tirare oltre 20 volte. Per la Leon, invece, grande sicurezza ed equilibrio in difesa, sempre pronta a correre in aiuto delle compagne, oltre ad avere incredibili margini di miglioramento in attacco. Due innesti importanti che hanno arricchito un team già ben fornito.

Ne è soddisfatto il coach Nicola Ottaviano che, al termine della gara, ha così commentato:

“Rispetto alla prima partita abbiamo avuto un approccio diverso. Le ragazze sono entrate in campo molto concentrate trovando subito un bel vantaggio, rivelatosi fondamentale per il proseguo della gara. Per tre periodi abbiamo difeso benissimo e di squadra, subendo solo 33 punti. Solo nell’ultimo quarto abbiamo subito 19 punti, ma è pur vero che ho colto l’occasione per cambiare quintetti mai provati prima. Ad ogni modo, sono contento per il modo in cui giocano insieme, sia in attacco che in difesa. Il gruppo cresce e si nota, ma torniamo in palestra già con la testa alla prossima partita, per correggere tutte le cose che non vanno, e per valorizzare gli aspetti positivi”.