Pompei, strisce blu rimesse a nuovo e strisce pedonali sbiadite

In effetti con molta cura sono state evidenziate anche le aree di divieto di sosta con ampie fasce bianche trasversali, perchè non sono state ridipinte anche le strisce pedonali?

493

Strano ma vero. Come fattoci notare da un genitore, la segnaletica orizzontale di via Colle San Bartolomeo, strada sulla quale insiste la sede centrale del Primo Circolo Didattico a Pompei, è stata completamente rifatta per la linea bianca di fine carreggiata e per le strisce blu dei parcheggi.

In effetti con molta cura sono state evidenziate anche le aree di divieto di sosta con ampie fasce bianche trasversali, proprio come si può vedere all’intersezione con piazza Schettini nell’angolo che determina il perimetro della scuola pompeiana.

“Ma allora perché non sono state evidenziate, o meglio rifatte, anche le strisce pedonali proprio davanti ai cancelli dell’edificio scolastico e sugli incroci limitrofi. Passaggi pedonali che ogni giorno sono attraversate da centinaia di bambini e genitori?” Proprio questo il quesito che ci è stato girato e che noi giriamo ai responsabili dell’urbanistica e dell’arredo urbano: perché quando sono state rifatte tutte le strisce si sono dimenticate o non accorti della presenza delle strisce quasi completamente scolorite?

Più che una denuncia un suggerimento a chi di dovere affinchè possa prontamente provvedere. Di certo non si vorrà far pensare che più che la sicurezza di pedoni, scolari e bambini stia a cuore la risorsa economica derivante dalle strisce blu?

Restiamo in attesa di una concreta risposta, non al giornale, ma ai cittadini.

Giada Luisa Cirillo