Mannaggia… ma no! Si va avanti

La corsa verso posizioni di vertice, ha subìto un brusco rallentamento ed ora i punti che separano i bianchi dalla locomotiva rosanero sono nove. Ma il campionato è solo alle prime giornate

171

Il Messina, in questo campionato non ha mai perso fuori le mura amiche del Celeste, ed anche a Torre Annunziata non ha perso, anzi ha rischiato addirittura di vincere.

La corsa verso posizioni di vertice, ha subìto un brusco rallentamento ed ora i punti che separano i bianchi dalla locomotiva rosanero sono nove. Il campionato è solo alle prime giornate, ma il Savoia di domenica, ha trovato una squadra ben messa in campo, forte atleticamente ed i raddoppi di marcatura sul portatore di palla, ha fatto effetto.

Dopo il vantaggio dei peloritani, i bianchi hanno cercato in ogni modo di raddrizzare il risultato e ci sono riusciti con l’ottimo Scalzone, che ha fatto sognare tutti al suo terzo goal in tre partite.

Nel secondo tempo ci si aspettava qualcosa di più, ma è stata fatica inutile, anzi se qualcuno deve recriminare non è certo il Savoia.

Negli spogliatoi si presenta il mister dei siciliani Costantino, che in verità ha detto che i suoi uomini, sono ancora alla ricerca della buona condizione, ma il Savoia a suo dire è pari al Palermo, dal punto di vista tecnico, con la differenza che i rosanero hanno molta più umiltà e sono più consapevoli di giocare nei dilettanti.

Da parte bianca non abbiamo potuto scambiare opinioni con alcuno, visto il silenzio stampa imposto dalla società… e mò stai ancora penzanno? Jamme mò ci rifacimmo…

Ernesto Limito