All’a.c.s.d. Stabiae Prana-Ki tre prestigiose medaglie all’Interregionale Campania

I fratelli Angelo e Domenico Longobardi continuano ad entusiasmare il mondo del taekwondo, guidati dal fratello maggiore Roberto e dal maestro Mariapia Scarfato hanno conquistato una medaglia d’argento e una medaglia di bronzo

350

Sabato e domenica scorsa nel palazzetto dello sport “Palaveliero” di San Giorgio a Cremano, si sono svolti i Campionati Interregionali di combattimento organizzati dalla FITA Taekwondo Campania guidata dal prestigioso e dinamico Presidente Domenico Laezza. Una giornata all’insegna dello sport e dell’agonismo che non è mancato tra atleti e team.

Numerosi i team in gara provenienti da altre regioni, una gara di combattimento spettacolare che ha visto prestigiosi atleti affrontarsi con grande vitalità e agonismo.

Come sempre i campioni stabiesi, Angelo e Domenico Longobardi guidati dal fratello maggiore Roberto e dal maestro Mariapia Scarfato hanno entusiasmato la platea conquistando una medaglia d’argento e una medaglia di bronzo.

A scendere prima sul tatami è stato il Campione Internazionale Angelo Longobardi che dopo aver vinto e dominato il primo incontro ha  affrontato il campione Diego Flores delle prestigiose Fiamme oro di Brindisi. I due atleti si sono dati subito battaglia dal primo minuto di gara sotto l’incitamento della platea che ha assistito ad un incontro esplosivo ricco di tecniche spettacolari che hanno visto il campione stabiese dell’A.C.S.D. Stabiae Prana –KI  prevalere e vincere l’incontro battendo l’atleta della Polizia di Stato. I due prestigiosi atleti già si sono scontrati sul tatami qualche anno fa, infatti si erano affrontati al torneo Internazionale Kim & Liù che vide vincitore nella finale al cardiopalma Angelo Longobardi che si laureò Campione Internazionale e Diego Flores Vice Campione Internazionale. Un grande plauso va a questi due grandi campioni che si sono affrontati con estrema correttezza sotto gli occhi vigili dei propri coach.

Grande prestazione di Domenico Longobardi , anche lui campione internazionale, che conquista il podio con una naturalezza e una professionalità incredibile,l’esperto e forte atleta del Team Longobardi/Scarfato vince due durissimi incontri che domina dal primo all’ultimo round , nel secondo affronta e vince l’incontro con il Vice Campione Italiano Piscopo Giuseppe del forte team del Centro Azzurro, un incontro basato e caratterizzato sulla correttezza e del rispetto reciproco degli atleti e dei coach. Purtroppo Domenico Longobardi non ha potuto disputare la fase finale della gara per un brutto infortunio subito nel corso del primo incontro vinto con un avversario che ripetutamente ha compiuto numerose scorrettezze da censurare. Un podio meritatissimo per un atleta così prestigioso che meritava di fare la finale. Buona la prestazione dell’atleta Sorrentino Valentina , cintura gialla,  che alla sua seconda gara da Junior conquista e regala una medaglia d’argento all’A.C.S.D. Stabiae Prana-KI .

Grande soddisfazione anche per la società di computer e componenti Elettronici DG Informatica di Castellammare di Stabia  presente alla gara con il responsabile di marketing, Antonio Gargiulo, che ha nei programmi futuri dell’azienda l’intenzione di divulgare la disciplina sportiva del taekwondo considerato che l’assegnazione dei punti agli atleti viene fatta con corazze e caschetti elettronici e visualizzata su un display, l’azienda affascinata dalla prestazione dei forti atleti stabiesi, potrebbe anche optare per una proficua collaborazione sportiva valorizzando e promuovendo la divulgazione di questo sport.

Un grande merito va al Direttore tecnico dell’a.c.s.d. Stabiae Prana-Ki , Mariapia Scarfato e al suo collaboratore  tecnico Roberto Longobardi , che con la loro grande esperienza stando preparando i propri atleti ad affrontare una serie di Open G1 che si disputeranno in giro per l’Europa. Onore e merito a Roberto , Domenico e Angelo Longobardi,cinture nere II Dan, che sono stati insigniti più volte dal Comune di Santa Maria La Carità dell’ambito premio “al merito sportivo” e che stanno continuando a mietere successi portando pregio e lustro al Comune di Castellammare di Stabia loro Città natia.

Va salutata in maniera positiva il percorso e la bella iniziativa intrapresa dal dirigente scolastico, il professore Gaetano Gallinari, dell’Istituto Comprensivo Statale “Karol Wojtyla” di Castellammare di Stabia,  che ha messo in campo un ambizioso progetto didattico a “Lezione di Taekwondo” per prevenire casi di bullismo e atti di violenza nei confronti delle fasce più deboli. Il progetto ha coinvolto oltre ottanta alunni e ha suscitato l’entusiasmo dei genitori e dell’intero quartiere di “Moscarelle e Savorito” raggiungendo oltre 2000 visualizzazioni sul sito della scuola.

Il taekwondo nelle scuole rappresenta una vera e propria palestra di vita.

Share