Approda a Napoli il primo sindacato riconosciuto per i militari dell’Esercito Italiano

Tanti gli ospiti, i rappresentanti delle istituzioni di Senato, Camera e Regione Campania, militari nonché iscritti al Circolo Ilva, che ha alle spalle una storia operaia e sindacale ultracentenaria

Dopo il convegno tenutosi nella città di Forlì e l’ inaugurazione del Comitato di Sezione nella X municipalità Bagnoli-Fuorigrotta, l’Associazione Sindacale Libera Rappresentanza dei Militari (LRM), primo sindacato riconosciuto per i militari dell’Esercito Italiano giunge a Napoli con una tappa cruciale, un Convegno Sindacale che avrà luogo all’interno della. storica e bellissima sede del circolo ILVA di Bagnoli, sabato 26 ottobre con inizio alle ore 16.

Un evento storico dunque quello ospitato nella splendida cornice di Bagnoli, commenta il Comitato Regionale Campano di L.R.M., fortemente atteso dai militari dell’Esercito Italiano che, consta ricordare, è composto da una cospicua componente “circa 26.000” di donne e uomini campani i quali hanno scelto di servire il Paese indossando una divisa. Ad essi, a tutti i militari presenti nel territorio nazionale ed a coloro che operano oltre confine va posta la nostra massima attenzione.




Tanti gli ospiti, i rappresentanti delle istituzioni di Senato, Camera e Regione Campania, militari nonché iscritti al Circolo Ilva, che ha alle spalle una storia operaia e sindacale ultracentenaria. All’incontro si parlerà di temi estremamente sentiti. A partire dalle donne e dagli uomini in uniforme, del futuro sindacale, della qualità della vita.

I temi, commenta il Direttivo Nazionale del Sindacato, saranno incentrati su 3 macro aree “tutela della salute e della famiglia, il preoccupante fenomeno dei suicidi in Forza Armata e l’indebitamento del personale dipendente”, temi questi, che saranno raccordati con l’azione sindacale che L’ibera Rappresentanza dei Militari sta ponendo in essere, tra i relatori la dott.ssa Elisabetta TRENTA ex Ministro della Difesa e la dott.ssa Francesca BENEDUCE, criminologa e giornalista dell’Associazione A.I.S.P.I.S..



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSan Giorgio a Cremano, Zinno nomina due nuovi componenti del suo staff
Successivo«Se mi mandi in tribuna godo»: la storia di Ezio Vendrame
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.