I Monarchici Napoletani chiedono la traslazione dei Savoia al Pantheon

"Alcuni dei sovrani italiani di Casa Savoia sono ancora sepolti all’estero e a Cuneo ma l’unico luogo deputato alla loro sepoltura definitiva è in Patria al Pantheon"

481

La commemorazione dei defunti fa ricordare i propri cari e ricorda il senso della vita e della morte.

Tutti hanno il diritto di pregare e deporre fiori sulle tombe dei loro cari e lo Stato ha il dovere di aiutare i cittadini a compiere questo gesto. I monarchici sabaudi sono discriminati.

Più di uno i sovrani sepolti all’estero: Re Umberto II (IV Capo di Stato) morto il 18 marzo 1983 a Ginevra, sepolto in Francia; la Regina Maria Josè, Principessa del Belgio, morta il 27 gennaio 2001 a Ginevra. sepolta in Francia.

I sovrani esiliati in Patria: Re Vittorio Emanuele III morto Alessandria d’Egitto il 28 dicembre 1947 seppellito nella Cattedrale di Santa Caterina d’Alessandria restato fino al 17 dicembre 2017 traslato in Italia e tumulato nel Santuario di Vicoforte (Cn); la Regina Elena morta il 28 novembre 1952 a Montpellier sepolta nel cimitero di San Lazzaro rimasta fino al 15 dicembre 2017 traslata in Italia e tumulata nel Santuario di Vicoforte (Cn).

Chiediamo la traslazione dall’estero e da Cuneo delle spoglie dei sovrani italiani nella Basilica del Pantheon di Roma.