Juve Stabia, a Livorno per dare continuità al successo col Pescara

I campani cercano continuità nella sfida contro il Livorno che attualmente staziona al penultimo posto ed è una concorrente agguerrita nella lotta per la salvezza

182

Sabato 2 novembre alle ore 15 la Juve Stabia giocherà all’ “Armando Picchi” di Livorno contro l’omonima squadra toscana. Il match contro gli amaranto rappresenta l’acme della lunga settimana dei gialloblù all’insegna degli straordinari, contraddistinti da tre partite nell’arco di sette giorni.


Nel turno infrasettimanale gli stabiesi hanno sconfitto al “Menti” il Pescara vincendo per 2-1 dopo una prestazione maiuscola che ha cancellato il passaggio a vuoto di sabato scorso contro lo Spezia (sconfitta per 2-0). I campani cercano continuità nella sfida contro il Livorno che attualmente staziona al penultimo posto ed è una concorrente agguerrita nella lotta per la salvezza. La squadra livornese è stata sconfitta per 1-0 dal Cittadella nell’ultimo turno e vorrà riscattarsi sul proprio terreno, dove due settimane fa ha battuto il Pisa per 1-0 in un derby dalle mille emozioni.

Il Livorno pratica il 3-5-2 come modulo tattico ed è allenato dall’esperto Breda. Sul fronte campano il tecnico Fabio Caserta dovrà valutare le condizioni fisiche dei suoi ed eventualmente optare per un turnover, così come efficacemente fatto contro il Pescara, con il trainer che ha cambiato cinque undicesimi rispetto a La Spezia. Fazio,Tonucci, Ricci, Melara e Carlini hanno risposto presente alla chiamata del mister, che ha ribadito ancora una volta che la vera forza della Juve Stabia è il gruppo e  tutti gli elementi della rosa sono funzionali al progetto sportivo.

Concetti ripresi anche nella conferenza pre match come comunicato dai canali ufficiali del club: ” Bisogna valutare le condizioni dei giocatori dopo la partita del Pescara, qualcuno è affaticato dopo due incontri – si è espresso Caserta – Sceglierò la formazione il giorno stesso della partita. Contro i toscani , che faranno di tutto per vincere in casa, ci andremo a giocare il match a viso aperto per cercare di prendere punti importanti. Bisogna affrontare ogni partita con la massima concentrazione e con il giusto atteggiamento in campo. Non dobbiamo guardare la classifica dell’avversario “.

A Livorno sarà assente il centrocampista Mallamo, squalificato per un turno. In difesa ci dovrebbero essere le conferme di Russo in porta e dei centrali Tonucci e Troest, sulle fasce ballottaggio Fazio-Vitiello e Ricci-Germoni. A centrocampo la coppia Calò e Calvani dovrebbe partire titolare con Addae e Mezavilla pronti alla bisogna. Nel tridente a supporto della punta Forte, dovrebbero giocare Canotto, Carlini e Melara con Cisse, Rossi ed Elia tra i papabili per il cambio in corso d’opera. L’esterno in prestito dall’Atalanta potrebbe essere la chiave per eventualmente spaccare la partita nella ripresa quando le squadre si allungano.

Da tenere anche in conto la probabilità di campo pesante in previsione delle condizioni meteorologiche non proprio ottimali per il weekend calcistico. Tre i più recenti precedenti a Livorno in B con un pareggio (2-2 nel 2012) e una vittoria per gli amaranto locali (3-0 nel 2011). Mentre in Coppa Italia TIM, nella gara valevole per il primo turno del 29 luglio 2016, la Juve Stabia ottenne un convincente successo sul campo avverso con il punteggio di 3-1.

Domenico Ferraro