Ma del Savoia… ne vogliamo parlare?

Forse s'è parlato troppo, forse è il caso di stare tutti un po’ calmi e considerare seriamente che abbiamo una buona squadra, siamo in corsa per la Coppa Italia e veleggiamo in piena zona play off

357

Ieri, dopo avere assistito alla partita del Savoia contro il Biancavilla (Carneade chi era costui?) che brillava al secondo posto dietro la freccia rosanero, ero un pò perplesso.

Un primo tempo giocato alla grande, sotto violenti scrosci d’acqua, i bianchi hanno letteralmente elevato l’asta al massimo livel. Non ce n’era per i gialli siciliani, Osuji, e soci, erano su tutti i palloni e su tutte le pozze d’acqua del Giraud, Privi di Cerone e Tascone, squaliificati, ognuno ha buttato il cuore oltre l’ostacolo, compreso Angel Scalzone, che nella fretta di realizzare il suo quinto sigillo tra campionato e coppa, ha gettato il pallone oltre la traversa, ma si rifarà, ne sono certo… E che dire di Genny Rondinella, che da fuori area, da esperto calciatore quale è (è un under), ha centrato in pieno la traversa?

Poi secondo tempo, Giove Pluvio, ha deciso di non buttare più acqua sul Giraud, sapete come sono questi dei antichi, si scocciano… e sbagliano. Se avesse continuato a piovere, forse, se, ma non è cambiato nulla, ma di certo il Biancavilla non s’è permesso di uscire dalla sua tana, tranne che per normale amministrazione.

Cosa dire? I tifosi si sono arrabbiati, ma hanno avuto un bel dialogo col Presidente Onorario dott. Alfonso Mazzamauro, che ha ascoltato le loro rimostranze.

Forse s’è parlato troppo, forse è il caso di stare tutti un po’ calmi e considerare seriamente che abbiamo una buona squadra, siamo in corsa per la Coppa Italia e veleggiamo in piena zona play off… ce vulessem ntussecà a vacanto? E gghià facimme i seri!

Per quel che riguarda la guida tecnica, al momento Parlato non si tocca, resta saldamente al timone dei bianchi come emerso nel corso della conferenza stampa post gara.

Ernesto Limito

Share